Arrestati per sospetto terrorismo, i due fratelli lasciano il carcere

A 4 mesi dall'arresto, l'ambasciata iraniana ha confermato le identità di Karim e Shahad El Kounani, bloccati al Colombo con foto di armi sul cellulare

A poco più di 4 mesi dall’arresto, lasciano il carcere Karim e Shahad El Kounani, i due fratelli arrestati all’aeroporto Cristoforo Colombo per sospetto terrorismo e per avere presentato documenti e identità false alle forze dell’ordine.

L’ordine di scarcerazione è arrivato dopo che l’ambasciata iraniana a Roma ha confermato che i due sarebbero in effetti originari dell'Iran, come da loro sostenuto dopo essersi inizialmente dichiarati cittadini belgi. Il tribunale, non trovando prove certe sulla loro appartenenza a una rete terroristica nonostante le foto di armi trovate sui loro cellulari, aveva accordato il patteggiamento condannandoli a un anno e quattro mesi da scontare interamente in cella proprio perché era stato impossibile accertare la loro vera identità.

Dopo alcuni tentativi inutili di prendere contatti, dall’ambasciata è però arrivata la conferma: i fratelli El Kounani sono cittadini iraniani, e possono dunque essere scarcerati. Ma i punti oscuri sono ancora tanti, e le indagini proseguono.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scooter contro auto della polizia, un morto

  • Allerta meteo arancione, scuole chiuse nei municipi Ponente e Medio Ponente, allagamenti nella notte e caos viabilità

  • Schianto in via Cadighiara, Luca non ce l'ha fatta: donati gli organi

  • I migliori eventi del weekend a Genova e dintorni: Rolli Days, Giornate FAI, Columbus Day, Notte Bianca dei Bambini, sagre e tanto altro

  • Morta dopo caduta sul bus, chiesto processo per autista e automobilista

  • Tragedia a Borzoli, neonata muore nella notte

Torna su
GenovaToday è in caricamento