Terremoto: prima ponente ligure poi Genova

Due scosse hanno interessato la regione. La prima con epicentro nelle Alpi Cozie francesi e la seconda alle 16.15 vicino a Rezzoaglio in Val Trebbia, con magnitudo 4.1 ad una profondità di circa 10 chilometri

La scossa di terremoto avvertita a Genova lunedì 5 marzo 2012 è arrivata dopo un altro movimento sismico, di mezz'ora precedente, con epicentro nelle Alpi Cozie francesi. L'onda tellurica che ha interessato il capoluogo e provincia si è verificata alle 16.15 con epicentro nei pressi di Rezzoaglio in Val Trebbia a una profondità di circa 10 chilometri con magnitudo 4.1.

Al momento le verifiche tecniche non hanno rilevato danni a cose o persone. Il comune di Fontanigorda fa sapere che non si registrano segnalazioni e danni nel territorio. Nessuna segnalazione anche dal Comune di Santo Stefano d'Aveto, dove la scossa è stata particolarmente "rumorosa" ma breve.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sampierdarena, dà in escandescenze per la strada e ferisce 3 poliziotti

  • Allerta meteo rossa tra domenica sera e lunedì: scuole chiuse, le previsioni del tempo

  • Allerta meteo arancione, scuole chiuse nei municipi Ponente e Medio Ponente, allagamenti nella notte e caos viabilità

  • Allerta rossa, Limet: «È come se la Liguria fosse sommersa di benzina. Finchè qualcuno non spara il colpo»

  • Meteo: fine settimana di maltempo, allerta su tutta la Liguria

  • Incidente al casello, un morto

Torna su
GenovaToday è in caricamento