Marassi: detenuto tenta suicidio, è allarme sovraffollamento carcere

Un tentato suicidio che sottolinea, nuovamente, il problema del sovraffollamento delle carceri in Italia. Salvato dalla Polizia penitenziaria, il detenuto ha dato poi in escandescenze all'ospedale

Pochi giorni fa le parole del ministro Cancellieri sul sovraffollamento delle carceri, sabato notte il tentato suicidio di un detenuto genovese. E' di nuovo allarma a Marassi. L'uomo ha tentato di togliersi la vita nella sua cella e quando, soccorso dalla Polizia penitenziaria, è stato portato in ospedale ha dato in escandescenze.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'episodio è stato reso noto dal segretario del Sappe Roberto Martinelli. «I provvedimenti citati dal ministro Cancellieri, a partire dallo sfollamento del carcere per riportarlo alla capienza regolamentare di 400 unità rispetto alle 800 presenze di oggi, sono urgentissimi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in via Siffredi, muore ventenne

  • Schianto in moto a Nervi, muore ragazza di 18 anni

  • Sestri Levante: massacrato dal branco per un telefono cellulare

  • Schianto in via Siffredi: addio a Simone, seconda giovanissima vittima in due giorni

  • La 'movida' violenta di Priaruggia, residente aggredito da ragazzini ubriachi

  • Incidente a Nervi, identificata la vittima; guidatore positivo ai test tossicologici

Torna su
GenovaToday è in caricamento