Genova: disoccupato sale su traliccio, non ha soldi per figlia malata

Un uomo di 45 anni è salito su un palo dell'illuminazione del campo sportivo di Prà. Alcuni passanti notano la scena e avvisano i soccorsi. Un maresciallo dei carabinieri convince il padre a desistere da eventuale volontà di suicidio

All'origine del gesto forse non c'era una vera e propria volontà di suicidio. Oggi, 22 marzo 2012, un uomo di 45 anni disoccupato, si è arrampicato su un traliccio del campo sportivo di Prà, nel ponente di Genova. A portarlo lassù, a diversi metri da terra, la disperazione per non poter comprare le scarpe ortopediche alla figlia malata.

Fortunatamente, la cronaca non registra l'ennesima tragedia della disperazione grazie all'intervento di alcun passanti. Sul posto intervengono vigili del fuoco, carabinieri e 118. Un maresciallo dell'arma, salito sull'autogru dei pompieri, convincere l'uomo a desistere.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    La "nave delle armi" attracca in porto, scatta la protesta

  • Cronaca

    Morandi, terminati i rientri degli sfollati: «Restano solo gusci vuoti»

  • Cronaca

    Cinquantenne disperso sulle alture di Voltri

  • Cronaca

    San Martino: si rompe l'apparecchio per la radioterapia, decine di sedute rinviate

I più letti della settimana

  • Come difendersi dai pesciolini d'argento (e cosa sono)

  • Schianto in moto a Rivarolo, muore 25enne

  • Genoa: incubo retrocessione, tutti i calcoli per la salvezza

  • Sciopero dei trasporti, a rischio bus e treni

  • Marassi, la leggenda dei fantasmi di villa Piantelli

  • Nave carica di armi in arrivo in porto

Torna su
GenovaToday è in caricamento