Sos influenza, studi medici aperti anche il sabato mattina

Il 26 gennaio, il 2 febbraio, il 9 febbraio e il 16 febbraio i medici di medicina generale resteranno a disposizione per far fronte a un eventuale picco influenzale

In vista del picco influenzale che, secondo le stime, a fine mese dovrebbe arrivare anche in Liguria, Asl e Regione sono corse ai ripari stipulando nuovamente un accordo con i medici di medicina generale affinché tengano aperti i loro ambulatori il sabato mattina per far fronte a eventuali emergenze o flussi straordinari di pazienti e non appesantire così i pronto soccorsi.

Per i prossimi quattro sabati - 26 gennaio, 2 febbraio, 9 febbraio e 16 febbraio - a Genova sarà dunque aperto al mattino, con orario dalle 8 alle 12, uno studio medico di medicina generale in ciascun distretto della Asl3. In Valpolcevera, tutti i fine settimana con orario 8-20 e il lunedì mattina dalle 8 alle 12, rimane inoltre operativo l’ambulatorio medico per i codici a bassa complessità aperto nella sede della Croce Rosa di Rivarolo.

Influenza: aumentano i casi, ma «il picco è ancora lontano». I consigli dell'esperto

«Il messaggio ai cittadini è quello di rivolgersi allo studio medico più vicino, evitando quindi di doversi recare in pronto soccorso per malesseri e patologie di lieve entità - ha detto la vicepresidente e assessore alla Sanità di Regione Liguria, Sonia Viale - Voglio ringraziare i medici di medicina generale che si sono fatti parte attiva anche nella promozione della vaccinazione antinfluenzale, con un importante risultato già raggiunto ovvero l’aumento stimato di circa il 10% di persone vaccinate tra gli over 65enni e le persone fragili. Inoltre i medici di medicina generale svolgono un ruolo fondamentale anche nell’ambito del “piano freddo” con la presa in carico attiva degli anziani che presentano un rischio "elevato" o "molto elevato" di complicanze rispetto alle basse temperature e all’influenza: ogni medico di medicina generale ha infatti ricevuto da Alisa, attraverso le Asl, l’elenco dei propri assistiti che rientrino in queste categorie».

In particolare, il “Piano freddo” ha individuato su tutto il territorio regionale 3.551 persone over 75enni (l’1,3% dei 244.801 anziani liguri con più di 75 anni) che presentano un rischio “molto elevato” di complicanze legate agli eccessi di freddo e all’influenza. I cittadini over 75 con un livello di rischio “elevato” sono 8.993 in tutta la Liguria (il 3,3% del totale) mentre quelli con rischio “moderato” risultano 20.984 (pari al 7,8% della popolazione target).

Elenco ambulatori aperti il sabato mattina

  • Distretto 8 - Studio Medico Pegli, via Martiri della Libertà n.4
  • Distretto 9 - Studio Medico Caveri, via A. Caveri n.1/3
  • Distretto 10 - Centro Medico Manesseno, via Poirè n.13 (Manesseno)
  • Distretto 11 - Studio Medico Cecchi, via Cecchi n.19/10
  • Distretto 12 - Studio Medico Destefanis, corso A. De Stefanis n.15/4 (aperto il 2/2 e 16/2) - Studio Medico Monticelli, corso De Stefanis n.2/4 (aperto il 26/1 e 9/2)
  • Distretto 13 - Studio Bogliasco, via Mazzini 36 piano terra, Bogliasco (aperto il 26/1 e 9/2) -  Studio Recco, piazza Matteotti 9, Recco (aperto il 2/2 e 16/2)

Potrebbe interessarti

  • Forbes: «8 posti in cui mangiare da non perdere in Liguria (con relative specialità)»

  • Manhattan scopre la focaccia di Recco: «Una tentazione eccezionale»

  • Cenare sulla spiaggia: 4 ristoranti a Genova e dintorni per mangiare a due passi dalle onde

  • Il compositore Richard Wagner: "Non ho mai visto nulla come Genova"

I più letti della settimana

  • Superenalotto, in Liguria un'altra vincita

  • Forbes: «8 posti in cui mangiare da non perdere in Liguria (con relative specialità)»

  • Manhattan scopre la focaccia di Recco: «Una tentazione eccezionale»

  • Assalto al pulmino della gita per riprendersi il figlio

  • Cenare sulla spiaggia: 4 ristoranti a Genova e dintorni per mangiare a due passi dalle onde

  • Laghetti di Nervi, recuperato il cadavere di un uomo

Torna su
GenovaToday è in caricamento