Da corso Europa a via Milano, le strade più inquinate (e trafficate) della città

Della questione si è parlato nel corso di un convegno sulla qualità dell'aria organizzato alla Berio: ecco le iniziative che il Comune ha deciso di adottare per combattere l'inquinamento

Corso Europa, via Milano, ma anche Sopraelevata, lungomare Canepa, e in generale tutte quelle strade ad alto scorrimento e traffico intenso: anche nel capoluogo ligure si lotta contro inquinamento e smog, così come in gran parte delle città italiane e in particolare del Nord Italia.

Della questione si è discusso mercoledì mattina alla biblioteca Berio nell’ambito del convegno "Qualità dell'aria: gli attori, la normativa e le responsabilità sul territorio”, organizzato con il patrocinio del Comune di Genova da Assogasliquidi, Ancitel Energia e Ambiente e l'Ordine degli Architetti e degli Ingegneri.

Video: i provvedimenti del Comune contro l'inquinamento

Ossidi di ozono nel mirino, pronta la delibera "anti Euro 0"

Obiettivo del tavolo, stimolare una riflessione sulla qualità dell’aria in città e sui modi per contrastare l’inquinamento atmosferico, in particolare quello legato al traffico. Per quanto riguarda il capoluogo ligure, a preoccupare maggiormente non sono tanto le polveri sottili (soltanto 5, nel 2018, i giorni in cui le centraline hanno registrato valori sopra la soglia di legge di 50 microgrammi  a metro cubo, il record a Busalla con 19), ma gli ossidi di azoto, gas prodotti nei processi di combustione. E dunque dal traffico, come confermato anche dall’assessore comunale all’Ambiente, Matteo Campora, che ha partecipato al convegno per illustrare i provvedimenti adottati dal Comune per tentare di abbassare le percentuali di smog. Compresa la tanto dibattuta delibera che “bandirà” dal centro cittadino i veicoli Euro 0.

«Recentemente è stato approvato il Piano dell’Aria, che come Comune abbiamo recepito dalla Regione, e che entro la fine del 2019 andrà a prevedere limitazioni di accesso al centro città dei veicoli Euro 0 - ha spiegato Campora - Poi ci sono una serie di altre iniziative ugualmente importanti che riguardano la riqualificazione del patrimonio immobiliare, oltre 30 milioni di euro che verranno messi a bando per sostituire le caldaie e per intervenire sul riscaldamento domestico, cui si aggiungono le campagne che riguardano le detrazioni fiscali e gli incentivi per i singoli cittadini».

Entro giugno nuovi incentivi per i mezzi elettrici

Proprio alla luce della delibera sugli Euro 0, il Comune ha inoltre intenzione di fornire incentivi per l’acquisto di mezzi elettrici per sostituire quelli che non potranno più circolare: «Vogliamo replicare l’iniziativa del 2018, che ha avuto molto successo con oltre 300mila euro di incentivi - conferma Campora - Quest’anno vorremmo investire cifre più importanti, arrivando anche a coprire il 30% del costo del mezzo. Contiamo di pubblicare questo provvedimento entro giugno».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sull’inquinamento legato al traffico, Campora ha confermato la presenza di picchi di inquinamento in diverse zone della città, in particolare al mattino e alla sera, rilevati anche dalle centraline Arpal: «Rispetto a città del Nord Italia come Milano e Torino, però, la situazione di Genova è meno grave - sottolinea l’assessore - Ci possono essere picchi, ma la presenza del mare e del vento aiuta a mitigare l’effetto. non sono comunque alibi, è una situazione che va monitorata, e su cui si deve agire, anche dal punto di vista del proto. Stiamo lavorando di concerto con Al’utorità Portuale e armatori per l’elettrificazione: dobbiamo coinvolgere anche loro, che sono sempre più attenti al tema ambientale, penso alle navi da crociera che sono vere e proprie città e che vengono costruite tenendo presente il tema della sostenibilità ambientale».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco come fare domanda per i buoni spesa

  • Coronavirus: i casi positivi sono 2.758, oltre 1.300 i ricoverati

  • Coronavirus: oltre 2.400 casi in Liguria, aumentano i guariti

  • «Pizze gratis a chi non può comprarsi da mangiare», l'iniziativa solidale della pizzeria di Struppa

  • Buoni spesa, Bucci: «A partire da mercoledì si potranno richiedere»

  • Passeggiate con i bimbi, è polemica. Il post del medico fa il giro del web: «Ecco perché è meglio di no»

Torna su
GenovaToday è in caricamento