La Sportiva Sturla riapre dopo la mareggiata, in decine a festeggiare con il cimento

Più di 140 coraggiosi si sono tuffati in mare domenica 6 gennaio per celebrare la rinascita dell'associazione, duramente colpita dall'ondata di maltempo dell'ottobre 2018

La mareggiata dello scorso ottobre ha colpito duro, ma la Sportiva Sturla non si è arresa e, dopo due mesi di lavori e aiuti da parte di tutta la città, ha nuovamente aperto i battenti. 

Per festeggiare, domenica 6 gennaio, giorno dell’Epifania, decine di persone hanno partecipato al primo, tradizionale cimento del 2019, approfittando di una soleggiata giornata di gennaio per tuffarsi tra le onde: 146 i coraggiosi che hanno affrontato i 14 gradi del mare, la più matura una pensionata 90enne, il più giovane un bimbo di appena 7 anni.

Il tuffo collettivo è avvenuto alle 11.30, poi il pranzo e nel pomeriggio la riapertura ufficiale della piscina restaurata con lezioni gratuite, tutto sulla colonna sonora suonata dal vivo dai Luassi: una giornata all’insegna dell’allegria, non soltanto per il traguardo del 31esimo cimento invernale, ma anche per la solidarietà arrivata da tutta la città che ha consentito all’associazione di rimediare ai gravi danni causati dalla mareggiata del 29 ottobre 2018.

Potrebbe interessarti

  • Cenare sul mare: 5 ristoranti da provare a Genova e dintorni

  • La leggenda dell'isola di Bergeggi

  • È vero che i farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

  • Perché San Giovanni Battista è il patrono di Genova?

I più letti della settimana

  • Incendio all'ultimo piano di un palazzo, abitanti in fuga dalle scale

  • Paura in porto, una donna si getta dalla nave

  • Resta bloccata in un parcheggio e sfonda il cancello con l'auto

  • Accoltella un uomo alla gola, fermato da poliziotta "cintura nera"

  • La leggenda dell'isola di Bergeggi

  • Blitz al circolo privato, diecimila euro di multa al presidente

Torna su
GenovaToday è in caricamento