Spese pazze il Regione, altri due ex consiglieri condannati

Nicola Abbundo e Matteo Marcenaro, all'epoca dei fatti appartenenti al gruppo Moderati per il Pdl, dovranno risarcire oltre 52mila euro. Così ha deciso la Corte dei Conti

Mercoledì 13 marzo 2019 i giudici della Corte dei Conti hanno condannato a risarcire oltre 52mila euro gli ex consiglieri Nicola Abbundo e Matteo Marcenaro, all'epoca dei fatti appartenenti al gruppo Moderati per il Pdl. L'inchiesta è una di quelle aperte sulle cosiddette spese pazze nel consiglio regionale della Liguria.

Ad Abbundo e Marcenaro, la Corte dei Conti contestava spese per oltre 52mila euro ritenute non riferibili all'attività istituzionale nel secondo semestre del 2008.

Fra scontrini e ricevute, presentati dai due ex consiglieri, figurano bottiglie di champagne, preziosi, porcellane da collezione e altre spese analoghe. Queste secondo i giudici contabili «palesemente non possono essere riferite ad attività istituzionali», motivo per il quale hanno deciso per una sentenza di condanna.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    La "nave delle armi" attracca in porto, scatta la protesta

  • Cronaca

    Morandi, terminati i rientri degli sfollati: «Restano solo gusci vuoti»

  • Cronaca

    Cinquantenne disperso sulle alture di Voltri

  • Cronaca

    «Eroe, ci mancherai»: domani i funerali di Andrea. A Marassi serrande abbassate

I più letti della settimana

  • Come difendersi dai pesciolini d'argento (e cosa sono)

  • Schianto in moto a Rivarolo, muore 25enne

  • Genoa: incubo retrocessione, tutti i calcoli per la salvezza

  • Auto contro bus, quattro feriti

  • Sciopero dei trasporti, a rischio bus e treni

  • Marassi, la leggenda dei fantasmi di villa Piantelli

Torna su
GenovaToday è in caricamento