Spese pazze in Regione, chiesto il processo per Biasotti e Bruzzone

Il pubblico ministero ha formulato la richiesta di rinvio a giudizio per 13 ex consiglieri e per l'attuale presidente del consiglio Regionale. Le accuse sono di falso e peculato

Nuova, importante svolta nel filone d’inchiesta “spese pazze” in Regione Liguria, che prende in considerazione il periodo che va dal 2008 al 2010.

Il pubblico ministero incaricato del caso, Massimo Terrile, ha chiesto il rinvio a giudizio per 13 tra ex e attuali consiglieri, tra cui spiccano i nomi di Sandro Biasotti (indagato un anno fa), governatore della Liguria all'inizio degli anni Duemila per l'allora Polo delle Libertà, e del leghista Francesco Bruzzone, attuale presidente del consiglio Regionale e già a processo per la legislatura successiva.

I reati contestati sono falso e peculato: l’accusa è quella di avere utilizzato fondi pubblici per scopi privati; se dovessero essere emesse sentenze di condanna la conseguenza diretta sarebbe l’impossibilità di candidarsi in futuro a cariche politiche.

«L’indagine risale a tre anni fa, e già allora fornii tutti i chiarimenti alla Corte dei Conti - aveva fatto sapere Biasotti dopo avere ricevuto l'avviso di conclusione delle indagini preliminari - Si tratta di poche migliaia di euro spese nei primi mesi del 2008 dal mio gruppo regionale per esclusive attività politiche. A maggio del 2008, eletto deputato mi dimisi da consigliere regionale. Ho piena fiducia nella magistratura alla quale sono certo di dimostrare la mia correttezza»

Oltre che per Biasotti e Bruzzone, la richiesta di rinvio a giudizio è stata formulata anche per Nicola Abbundo, Angelo Barbero, Fabio Broglia, Giovanni Macchiavello, Matteo Marcenaro e Luigi Patrone, ex membri della minoranza di centrodestra in consiglio Regionale nel periodo che va dal 2008 al 2010, e per Tirreno Bianchi, Rosario Monteleone, Carmen Patrizia Muratore e Giovanni Battista Pittaluga, ex membri della maggioranza di centrosinistra. Nessuno di loro oggi siede in consiglio.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Investito da un'auto mentre cammina in Sopraelevata: morto sul colpo

  • I cognomi più diffusi a Genova e il loro significato

  • Tragedia a Rapallo, 32enne trovato morto per strada

  • Meteo, perturbazione in arrivo sulla Liguria

  • Sorpassa una volante dei carabinieri e li insulta

  • Armato di pistola fa irruzione in pizzeria e minaccia la titolare: paura a Bolzaneto

Torna su
GenovaToday è in caricamento