Spaccio nel centro storico e aggressione ai carabinieri, due arresti

Un pusher ha colpito un militare al volto, causandogli lesioni guaribili in 10 giorni

Ancora arresti per droga nel centro storico di Genova, in due diverse occasioni. 

In vico Largo, i carabinieri della Stazione Maddalena hanno notato due uomini parlare tra loro, scambiandosi un involucro e alcune banconote da dieci euro. Una volta fermati, l’acquirente è stato identificato in un genovese 36enne che sarà segnalato alla Prefettura come assuntore. Invece il pusher, A.K., 29enne originario del Mali, incensurato, è stato arrestato per spaccio.

La perquisizione ha consentito di accertare che l’involucro conteneva crack, mentre nelle tasche degli abiti dello spacciatore sono stati trovati 120 euro, il "guadagno" della sua attività.

In tarda serata, sempre nel centro storico, i carabinieri della compagnia di Genova Centro hanno fermato un senegalese trovato in possesso di mezzo grammo di crack, e di 165 euro in banconote di diverso taglio. Il giovane di 29 anni, cercando di sfuggire ai controlli, ha colpito al volto un carabiniere, causandogli lesioni guaribili in 10 giorni. È stato dunque arrestato per spaccio e resistenza a Pubblico Ufficiale. Inoltre, i militari hanno scoperto che a suo carico pendeva anche un'ordinanza di custodia cautelare in carcere per il reato di detenzione ai fini di spaccio. Dunque è stato portato presso il carcere di Marassi.

Potrebbe interessarti

  • Perché San Giovanni Battista è il patrono di Genova?

  • La leggenda dell'isola di Bergeggi

  • Ristoranti, vita notturna e shopping: così il Guardian promuove Genova

  • La leggenda del ponte dei suicidi a Carignano

I più letti della settimana

  • Alla Fiumara apre un nuovo negozio

  • Cibo mal conservato, chiuso ristorante

  • Accoltella un uomo alla gola, fermato da poliziotta "cintura nera"

  • Perché San Giovanni Battista è il patrono di Genova?

  • La leggenda dell'isola di Bergeggi

  • Pedone investito in via Gramsci, traffico bloccato

Torna su
GenovaToday è in caricamento