Armato di un coccio provoca una rissa e poi minaccia poliziotti, fermato con lo spray al peperoncino

È successo giovedì in tarda serata in zona Macelli di Soziglia, a segnalare il tafferuglio i residenti. In zona erano presenti alcuni agenti che sono subito intervenuti

Ha scatenato una rissa davanti ad alcuni bar nella zona di Soziglia, poi si è scagliato contro i poliziotti intervenuti brandendo un coccio di bottiglia. Ancora un episodio di violenza nel centro storico, segnalato dai residenti, protagonista un 22enne originario del Gambia che è stato neutralizzato nel giro di pochi minuti dai poliziotti intervenuti immediatamente.

Tutto è successo poco prima delle 21. A chiamare le forze dell’ordine alcuni abitanti della zona che hanno sentito le grida e visto un gruppetto di uomini che si stavano accapigliando in strada. Praticamente immediato l’intervento dei poliziotti del commissariato Centro, che stavano presidiando l’area nell’ambito di una più ampia operazione di controllo e lotta allo spaccio. 

Il 22enne, con svariati precedenti per reati contro la persona e un obbligo di firma a suo carico, è stato bloccato mentre cercava di fuggire nel dedalo dei vicoli: ha provato a liberarsi minacciando i poliziotti con il coccio di bottiglia che aveva in mano, ma uno degli agenti ha estratto lo spray al peperoncino e l’ha neutralizzato prima che potesse ferire qualcuno.

Il giovane è stato arrestato e sottoposto a direttissima in mattinata. Convalidato l’arresto, è stato trasferito nel carcere di Marassi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I ristoranti di Genova proposti dalla Guida Michelin 2020

  • Due trattorie di Genova tra le migliori in Italia, secondo la classifica di "Repubblica Sapori"

  • Tragedia in via Piacenza: uccide la moglie e si getta dal balcone

  • Coronavirus, Viale: «Negativi i test sulle persone esaminate al San Martino»

  • Pentema diventa un set per il film "Mondi Paralleli"

  • Referendum per il taglio dei parlamentari: come e quando si vota

Torna su
GenovaToday è in caricamento