Leonardo, la protesta dei lavoratori: sciopero e corteo a Sestri Ponente

Le organizzazioni sindacali chiedono chiarimenti sul futuro della Business Unit Automazione e sul settore cyber-security. Dai cancelli dell'azienda i dipendenti si sono diretti verso via Albareto

Protesta dei lavoratori di Leonardo Spa, venerdì mattina, con uno sciopero di due ore indetto dalle organizzazioni sindacali e un corteo per le strade di Sestri Ponente.

I lavoratori si sono dati appuntamento davanti ai cancelli dell’azienda, in via Puccini, per poi dirigersi verso via Albareto arrivando poco prima delle 11 in via Siffredi, con conseguenti disagi al traffico.

La protesta è legata alla «volontà del management di portare la Business Unit Automazione fuori dai perimetri aziendali» e finalizzata a «domandare chiarezza sullo sviluppo industriale della Divisione cyber security e pretendere la difesa di attività e prodotti».

«L’automazione è ancora il core business per Leonardo? - è la domanda che Margo Longinotti, Fim Cisl Genova, rivolge all’amministratore delegato Alessandro Profumo - In questi ultimi mesi l’automazione da “Line of Business” è diventata “Business Unit” attraverso una riorganizzazione e l’ingresso di nuovi colleghi. Tuttavia non si conosce il piano industriale dell’unità, né quali siano gli investimenti nel comparto o i carichi di lavoro previsti. L’automazione è uno dei pilastri del sito genovese di Leonardo e riteniamo indispensabile un forte investimento su questo». 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anche la linea d’azione per quanto riguarda il settore cyber security preoccupa le organizzazioni sindacali: «Manca un organigramma definito e sono necessari obiettivi chiari e conseguenti investimenti - sottolinea Longinotti - Al momento non conosciamo qual è il piano industriale della divisione e soprattutto non abbiamo evidenza di cosa e quanto di tutto ciò rimarrà sul sito ove la divisione si basa, ossia Genova».

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Genova usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Restate a casa»: nel giorno più nero per i decessi, il San Martino pubblica il 'meme' con le bare e scoppia la polemica

  • Coronavirus e affitto: cosa succede per inquilino e proprietario

  • Coronavirus, 2 milioni di mascherine. Toti: «Saranno distribuite gratis tramite edicole, farmacie e volontari»

  • Coronavirus, lo studio del fisico: «A Genova morti 7-8 volte superiori ai dati ufficiali»

  • Invasione di formiche in casa: come combatterla con metodi naturali senza uscire di casa

  • Coronavirus: in Liguria 3.772 positivi e 595 morti. Scendono i ricoveri in terapia intensiva

Torna su
GenovaToday è in caricamento