Spaccio di eroina: due arresti a Sestri Levante

In manette due uomini sorpresi a scambiarsi droga tra via Nazionale e via Baden Powell. I due sono stati anche multati per essere usciti senza un valido motivo

Non si ferma la consueta attività dei Carabinieri per quello che riguarda il contrasto allo spaccio di droga. Nel pomeriggio di martedì 31 marzo 2020, nel corso dei controlli del territorio, i militari hanno sorpreso e arrestato due spacciatori di eroina a Sestri Levante, tra via Nazionale e via Baden Powell. 

Due uomini, uno a piedi e uno in bicicletta si sono incrociati per qualche istante scambiandosi qualcosa di mano in mano con fare furtivo e circospetto. Il passaggio, non è sfuggito all’occhio dei militari di pattuglia che immediatamente si sono avvicinati al pedone per controllarlo.

L’uomo, un 43enne italiano residente a Sestri Levante, ha consegnato ai carabinieri un involucro termosaldato contenente 50 grammi di eroina, ammettendo di averlo appena acquistato. Senza indugio i militari si sono quindi diretti sul ciclista, un tunisino 37enne, anch’egli residente a Sestri. Lo straniero, sentendosi braccato, ha provato a scappare, ma gli uomini dell’Arma lo hanno rincorso, bloccato e arrestato. In tasca aveva 500 euro in contanti.

Successivamente sono state perquisite le abitazioni dei due uomini: in quella del tunisino i carabinieri hanno trovato altri 5 involucri termosaldati contenenti eroina per un peso complessivo di altri 150 grammi. A casa dell’italiano invece sono stati trovati un flacone di metadone del peso di circa 50 grammi e un bilancino elettronico di precisione comunemente usato per la pesatura della droga.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Entrambi sono stati quindi arrestati per il reato di detenzione ai fini spaccio di sostanze stupefacenti; per il tunisimo è anche scattata la denuncia per spaccio e resistenza a pubblico ufficiale. I due sono stati quindi portati nel carcere di Marassi a disposizione del Pubblico Ministero che nei prossimi giorni ne chiederà la presentazione davanti al Gip per l’udienza di convalida dell’arresto. I due sono stati anche multati (400 euro ciascuno) per essere usciti dall’abitazione senza giustificato motivo in violazione delle norme di legge che limitano gli spostamenti a causa dell'emergenza coronavirus.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade nel fiume e batte la testa, muore nel trasporto in ospedale

  • Le Frecce Tricolori martedì a Genova: quando e da dove vederle

  • L'uomo più anziano della Liguria compie 108 anni

  • Spesa da 150 euro all'Ipercoop, ma cerca di uscire pagandone solo 10

  • Incidente in Sopraelevata, grave scooterista: traffico bloccato

  • Coronavirus, solo 17 nuovi contagi nelle ultime ore

Torna su
GenovaToday è in caricamento