Bevono acqua al bar, due giovani in prognosi riservata

Due giovani di 23 e 25 anni sono ricoverati all'ospedale Galliera in gravi condizioni dopo aver bevuto in un bar del ponente cittadino. Segnalato il responsabile dell'errore. Nel detersivo potrebbe esserci soda caustica

Due giovani, una ragazza del 1993 e un ragazzo del '91 si trovano ora ricoverati in prognosi riservata presso l'ospedale Galliera dopo aver ingerito una sostanza sospetta all'interno di un bar nella zona di Sestri Ponente.

Inavvertitamente il barista avrebbe versato ai due un liquido, contenuto in una bottiglietta d'acqua, che però era detersivo per lavastoglie, travasato in precedenza. Il liquido verrà ora analizzato anche per capire se contenesse soda caustica.

L'allarme è scattato oggi, lunedì 23 gennaio 2017, poco prima delle 14. Sul posto sono intervenuti i mezzi di soccorso del 118, che hanno trasferito i due giovani in ospedale in codice rosso, il personale della Asl e i carabinieri del Nas, guidati dal capitano Gian Mario Carta. La bottiglietta incriminata è stata sequestrata e il barista segnalato per lesioni colpose.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Morandi, caos sul decreto Genova e il ruolo di Autostrade. Che svela il progetto

  • Cronaca

    Boom di accessi nei pronto soccorso, ambulanze e pazienti in coda

  • Cronaca

    Nuova rampa tra Aeroporto e Guido Rossa: via Siffredi chiusa per 26 ore

  • Casa

    San Martino, errore al centro trasfusionale: scambiate sacche per trapianto di midollo

I più letti della settimana

  • Tragedia al Lagaccio, bimba di 40 giorni trovata morta in culla

  • Torna l'ora solare, ma in futuro il cambio potrebbe essere abolito

  • Tir scontra cavalcavia sull'A10, chiusa via Arrivabene

  • Weekend a Genova e dintorni: i migliori eventi del fine settimana

  • Dal nuovo bypass alla riapertura di via 30 Giugno: boccata d'ossigeno per la Valpolcevera

  • Intossicazione da funghi, famiglia in ospedale

Torna su
GenovaToday è in caricamento