Senza patente in sella a una moto rubata, non paga la benzina

Un 28enne si è fermato a un distributore di Savignone e, dopo aver fatto rifornimento, ha detto al gestore di non avere al momento denaro con sé

È finito nei guai un 28enne di Serra Riccò che, oltre a guidare senza patente in sella a una moto rubata, non contento, ha pensato anche di non pagare la benzina.

L'uomo si è fermato a un distributore di Savignone e, dopo aver fatto rifornimento, ha detto al gestore di non avere al momento denaro con sé, lasciandogli però il proprio documento come garanzia e dicendo che sarebbe tornato di lì a poco con la somma dovuta.

Ma nessuno si è più fatto vivo.

Il proprietario del distributore si è rivolto ai carabinieri di Savignone che, dopo accurati accertamenti, hanno identificato il 28enne - volto già noto alle forze dell'ordine per reati contro il patrimonio - denunciandolo per insolvenza fraudolenta, ricettazione e reiterazione nella guida senza patente. L'uomo era stato infatti già fermato nell'agosto 2018 dai carabinieri di Rocchetta Ligure, nell'Alessandrino. 

Il mezzo, recuperato a Busalla nel corso di un altro intervento, è stato riconsegnato al legittimo proprietario.

Accertamenti sono in corso sul documento che l'uomo aveva lasciato al gestore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorbillo apre a Genova: «Pizza gratis per tutti»

  • Scopre la morte della madre e si uccide gettandosi dal Monoblocco

  • Ucciso il cinghiale "educato" che attraversava sulle strisce guidato dal vigile

  • Dal cibo all'allontanamento forzato: ecco perché non si possono aiutare le orche in porto

  • Orche in porto, interviene il Ministero: «Probabilmente sono malate»

  • Alimenti scaduti nel frigo del supermercato, multa da diecimila euro

Torna su
GenovaToday è in caricamento