Carne avariata, chiodo e plastica nei piatti: genitori boicottano la mensa scolastica

Panini da casa per tutti per un giorno in una scuola elementare di Quarto. La protesta è stata organizzata dai genitori dei bambini per richiamare l'attenzione su un servizio mensa, che loro giudicano scadente

Immagine di repertorio

Mercoledì 13 febbraio 2019 i bambini della scuola Carlo Palli di Quarto non hanno mangiato in mensa ma hanno consumato un panino, portato da casa. L'idea è venuta ai genitori come forma di protesta contro un servizio, che loro giudicano scadente.

Più volte sarebbe capitato di trovare oggetti di plastica nei piatti, una volta perfino un chiodo. E poi la carne servita ai piccoli non sempre pare essere fresca. Così i genitori hanno deciso di passare alle vie di fatto, non facendo mangiare per un giorno i loro figli in mensa.

La speranza è quella di richiamare l'attenzione del Comune affinché il servizio sia affidato in maniera più oculata.

Potrebbe interessarti

  • Cannelli di zolfo: un antico rimedio naturale "made in Liguria" contro il torcicollo

  • I genovesi sono davvero tirchi? Tre barzellette per scherzare su questa "leggenda metropolitana"

  • Dialetto curioso: cos'è la "ca do diao"? E la "ca da pèsta"?

  • Curiosità: in Trentino c'è... la Val Genova. Cos'ha in comune con il capoluogo ligure?

I più letti della settimana

  • Tragedia a Sampierdarena, 19enne muore cadendo nella tromba delle scale

  • Cade dalla finestra e precipita su nonna e nipote: tragedia a Castelletto

  • Schianto in A7: muore 19enne, gravissimi due amici

  • In Lungomare Canepa apre "Belin", il bar "autogrill" tutto genovese

  • Tragedia sul Monte Bianco: muore vigile del fuoco genovese, gravissimo collega

  • Guida ubriaco veicolo della Pubblica assistenza e provoca incidente

Torna su
GenovaToday è in caricamento