Raid notturno con bombolette in centro: scritte contro Bucci e Salvini

Vergate sui muri dei palazzi e sull'asfalto di via Dante e via Ceccardi, definiscono il sindaco "un belinun" e il ministro degli Interni un "criminale"

Decine di scritte contro il sindaco Marco Bucci e il ministro degli Interni, Matteo Salvini, sono state tracciate sui muri di alcuni palazzi e sull’asfalto di diverse vie del centro città.

La scritte, tracciate in arancione e in nero, sono state avvistate nei pressi di piazza Dante e nelle vicinanze della Banca d'Italia: il sindaco viene definito “belinun”, e Salvini “criminale”. Nei giorni scorsi un’altra scritta era comparsa in via Dante, bersaglio il governatore ligure Giovanni Toti, definito “bottegaio”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ancora non è chiaro quando i writer (e in quanti) siano entrati in azione, ma è probabile che tutto sia accaduto nella notte tra lunedì e martedì. Sull’accaduto è stata fatta una segnalazione alla Digos, che sta facendo accertamenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade nel fiume e batte la testa, muore nel trasporto in ospedale

  • Spesa da 150 euro all'Ipercoop, ma cerca di uscire pagandone solo 10

  • Le Frecce Tricolori martedì a Genova: quando e da dove vederle

  • L'uomo più anziano della Liguria compie 108 anni

  • Incidente in Sopraelevata, grave scooterista: traffico bloccato

  • Coronavirus, solo 17 nuovi contagi nelle ultime ore

Torna su
GenovaToday è in caricamento