Scolmatore rio Chiappeto, slitta ancora l'inizio dei lavori

Il cantiere verrà aperto a inizio 2020 e per completare l'opera saranno necessari circa 17 mesi. I fondi sono già stati stanziati

Nel pomeriggio di mercoledì 20 marzo 2019 si è riunita a Palazzo Tursi la commissione V - Territorio e Sviluppo Vallate - con il seguente ordine del giorno: "Scolmatore del Rio Chiappeto e adeguamento della tombinatura del rio omonimo sottostante via Pontetti e via dei Fiori".

Slitta la data di inizio lavori, che saranno avviati a inizio 2020. Per completare l'opera saranno necessari 17 mesi. Per il resto, un riepilogo di quanto emerso arriva dal consigliere municipale Cristiano Di Pino. «Abbiamo avuto, per ora: 1) rassicurazioni concrete sul fatto che l'obiettivo sia comune a tutte le forze politiche; 2) la promessa che i tecnici manderanno a breve ai comitati e al Municipio il Gantt (in sostanza, il grafico relativo all'andamento del progetto) con la calendarizzazione indicativa della tempistica dei prossimi lavori; 3) che i fondi per la realizzazione dell'opera sono stati regolamente stanziati e 4) la promessa di partecipare, da parte dell'assessore Fanghella e dei tecnici presenti in aula, all'assemblea pubblica che provvederemo tramite il Municipio ad organizzare prossimamente per informare i cittadini interessati», conclude il consigliere.

Lo scorso 26 gennaio si è svolta una manifestazione a Sturla per chiedere che venga realizzato, nei tempi più rapidi possibili, lo scolmatore. I lavori, interamente finanziati dal Patto per Genova con i sedici milioni di euro, sarebbero dovuti partire un anno fa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico schianto in via Siffredi, muore 27enne

  • Tragico malore sul bus, muore 38enne

  • Scalinata Borghese restituita alla città: ecco com'è diventata

  • Schianto in via Siffredi, il giallo sulla morte di Burim

  • Addio a Giovanni Filocamo, è morto il "matematico curioso"

  • Le "meraviglie" di Alberto Angela, cosa si è visto

Torna su
GenovaToday è in caricamento