Scalinata Borghese, al via il restyling del gioiello liberty

La struttura si trova in stato di abbandono da 14 anni. L'annuncio di inizio lavori è arrivato dall'assessore ai lavori pubblici Paolo Fanghella. Un investimento di 2 milioni di euro in un tempo di 730 giorni

Scalinata Borghese si rifà il look. Partono oggi, giovedì 25 ottobre, i lavori di restauro e riqualificazione del gioiello liberty di inizio '900 che da piazza Tommaseo si arrampica sulla collina di Albaro. La struttura si trova in stato di abbandono da 14 anni, l'annuncio dell'inzio ai lavori è arrivato dall'l’assessore ai lavori pubblici e alle manutenzioni del comune di Genova, Paolo Fanghella.

«Il nostro obiettivo – ha detto Paolo Fanghella – è fare rivivere quest’angolo di città, da troppo tempo dimenticato. Ci riusciremo grazie a un intervento di restauro, in project financing, su tutta la struttura edifici, giardini e vialetti compresi. Ospiterà diversi servizi come bar, ristorante e sala convegni all’interno, mentre il terrazzo verrà dato in gestione periodicamente al municipio per l’organizzazione di eventi pubblici. È un luogo affascinante di grande pregio per troppo tempo lasciato a se stesso che restituiremo alla città».

Il piano per far rivivere Scalinata Borghese si basa sul project financing proposto dal Gruppo Viziano. Un investimento da 2 milioni di euro (1,5 milioni di euro per opere edili) per ristrutturare tutti i quattro livelli dell’opera, in un tempo che si aggira in 730 giorni, con l’impegno di finire i lavori nel corso del 2020. La convenzione tra Comune di Genova e il Gruppo Viziano ha la durata di 40 anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico schianto in via Siffredi, muore 27enne

  • Tragico malore sul bus, muore 38enne

  • Scalinata Borghese restituita alla città: ecco com'è diventata

  • Schianto in via Siffredi, il giallo sulla morte di Burim

  • Addio a Giovanni Filocamo, è morto il "matematico curioso"

  • Le "meraviglie" di Alberto Angela, cosa si è visto

Torna su
GenovaToday è in caricamento