Tocca il frigo e resta folgorato, bimbo di 10 anni in elicottero al Gaslini

È successo nel primo pomeriggio di martedì a Santo Stefano d'Aveto, il piccolo era con i genitori. Subito soccorso, è arrivato all'ospedale pediatrico in condizioni stabili

Tanta paura, ma fortunatamente nessuna grave conseguenza, per il bimbo di 10 anni che martedì pomeriggio è rimasto folgorato toccando un frigorifero.

È successo a Santo Stefano d'Aveto: stando a quanto si apprende il piccolo era con i genitori in un negozio quando ha preso la scossa, ed è stato subito soccorso da un'ambulanza. Le sue condizioni sono rimaste stabili, ma il personale intervenuto ha deciso di allertare anche l'elisoccorso per precauzione, e il bambino è stato accompagnato all'ospedale pediatrico Gaslini per via aerea in codice giallo.

Una volta arrivato in ospedale, i medici lo hanno preso in consegna, controllato e poi ricoverato in osservazione: nel giro di massimo 24 ore dovrebbe essere dimesso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Poco più tardi a Gorreto un bimbo ha perso conoscenza e al suo risveglio non muoveva più gli arti inferiori. Anche in questo caso è intervenuto l'elicottero Drago dei vigili del fuoco e il giovane paziente è stato trasportato al Gaslini, sempre in codice giallo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto contromano in corso Europa, al volante non c'è nessuno

  • Aster assume, indetti tre nuovi bandi: come partecipare

  • Si tuffa a Punta Chiappa e batte la testa sugli scogli

  • Bar in bancarotta: imprenditore si finge dipendente e prende la disoccupazione

  • Giovani turisti lombardi devastano Moneglia

  • Cerca di strangolare la fidanzata e devasta un locale: arrestato

Torna su
GenovaToday è in caricamento