Truffa telefonica in tabaccheria, bottino cinquemila euro

I carabinieri sono riusciti a identificare l'autore di una truffa ai danni di un bar tabaccheria di Santa Margherita. Il 61enne era riuscito a farsi ricaricare le carte Postepay e Paysafecard, spacciandosi per tecnico Sisal

Immagine di repertorio

I carabinieri della stazione di Santa Margherita Ligure, a conclusione di attività di indagini svolte a seguito di una querela sporta da una 48enne di Recco, hanno denunciato per truffa un operaio 61enne di Napoli.

Quest'ultimo è stato identificato quale autore della truffa effettuata il 23 maggio scorso ai danni della donna, titolare di un bar tabaccheria a Santa Margherita. Il 61enne ha contattato telefonicamente la vittima, qualificandosi come tecnico della Sisal, e con artifizi e raggiri l'aveva indotta a ricaricare le carte Postepay e Paysafecard per la somma complessiva di circa cinquemila euro.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Freddo e vento: scatta l'allerta neve sulla Liguria

  • Cronaca

    Operaio morto in Ansaldo, aperta un'inchiesta. La rabbia dei colleghi: «Non si può morire di lavoro»

  • Cronaca

    Boccadasse, 700mila euro per il borgo colpito dalla mareggiata

  • mobilità

    Inquinamento: Genova prima città d'Italia per superamento dell'ozono

I più letti della settimana

  • Incidente in corso Europa, schianto fatale per Federico Fontana

  • Il cordoglio per la scomparsa di Federico: la Brigata Speloncia annulla la giornata al Pio Signorini

  • Incidente in Ansaldo, muore operaio 42enne

  • Cadavere murato in una villa nel milanese, potrebbe essere scomparso da Genova

  • Auto ribaltata in autostrada, traffico bloccato

  • Operaio morto in Ansaldo, aperta un'inchiesta. La rabbia dei colleghi: «Non si può morire di lavoro»

Torna su
GenovaToday è in caricamento