Truffa telefonica in tabaccheria, bottino cinquemila euro

I carabinieri sono riusciti a identificare l'autore di una truffa ai danni di un bar tabaccheria di Santa Margherita. Il 61enne era riuscito a farsi ricaricare le carte Postepay e Paysafecard, spacciandosi per tecnico Sisal

Immagine di repertorio

I carabinieri della stazione di Santa Margherita Ligure, a conclusione di attività di indagini svolte a seguito di una querela sporta da una 48enne di Recco, hanno denunciato per truffa un operaio 61enne di Napoli.

Quest'ultimo è stato identificato quale autore della truffa effettuata il 23 maggio scorso ai danni della donna, titolare di un bar tabaccheria a Santa Margherita. Il 61enne ha contattato telefonicamente la vittima, qualificandosi come tecnico della Sisal, e con artifizi e raggiri l'aveva indotta a ricaricare le carte Postepay e Paysafecard per la somma complessiva di circa cinquemila euro.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Meningite: giovane ricoverato al San Martino

  • Cronaca

    Bambina con due mamme: il tribunale dice sì. Il Comune valuta il ricorso

  • Cronaca

    Discarica nel letto del Polcevera, il Comune: «Interverremo»

  • Cronaca

    Crollo delle dighe a Rapallo e Santa Margherita, aperta un'inchiesta

I più letti della settimana

  • Black Friday 2018: sconti e shopping sfrenato in vista del Natale

  • Cadavere decapitato, trovato a Begato

  • Suicida nel suo negozio di slot, rissa tra parenti

  • Frana a Santa Margherita, mezzo deragliato a Principe: circolazione dei treni paralizzata

  • Violenta rapina ai danni di un anziano alla Foce, arrestato 32enne genovese

  • Scomparso nei boschi di Bosio, l'appello della famiglia: «Continuate a cercare Saverio»

Torna su
GenovaToday è in caricamento