Malore sullo yacht, muore 67enne

La vittima è un 67enne di origini colombiane che si è sentito male mentre l'imbarcazione si trovava ormeggiata davanti al porto di Santa Margherita Ligure

Un uomo di 67 anni di origini colombiane è morto all’alba di giovedì 6 giugno a bordo di uno yacht ancorato nella rada antistante il porto di Santa Margherita Ligure. A ucciderlo, con tutta probabilità, un malore.

L’allarme è scattato intorno alle 6.30, lanciato dalle persone che erano a bordo dello yacht, tutti stranieri e in gran parte di origini colombiane. L’imbarcazione, battente bandiera delle Isole Vergini Britanniche, è stata raggiunta dalla motovedetta della Capitaneria di Porto con a bordo personale del 118 che, una volta salito a bordo, non ha potuto fare altro che constatare il decesso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo yacht è stato quindi ormeggiato nella banchina del porto di Santa Margherita Ligure, mentre la salma è stata trasferita nella camera mortuaria dell’ospedale San Martino, a disposizione dell’autorità giudiziaria. I militari della Capitaneria di Santa Margherita hanno raccolto le testimonianze dei compagni di viaggio del 67enne e perquisito l’imbarcazione senza riscontrare particolari criticità. La morte per cause naturali è al momento l’ipotesi più probabile alla base del decesso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Basilico in esubero per chiusura ristoranti, le aziende agricole organizzano la consegna a domicilio

  • Coronavirus, i numeri tornano a crescere in Liguria: 2.226 i positivi, 26 nuovi decessi

  • Genova, tutte le attività commerciali che sono aperte e che fanno consegna a domicilio

  • Coronavirus, 51 morti in un giorno. I casi positivi sono 2.329

  • Coronavirus, ecco come fare domanda per i buoni spesa

  • Coronavirus, l'intuizione al Villa Scassi: apparecchiature da sub per testare l'efficacia dei ventilatori

Torna su
GenovaToday è in caricamento