Antifascisti trucidati, commemorazione al forte di San Martino

In rappresentanza del Comune di Genova sarà presente il vice sindaco Stefano Balleari

Sabato 12 gennaio è in programma la cerimonia in occasione del 75° anniversario dell'eccidio al forte di San Martino. Alle ore 10 in via Piero Gobetti verranno deposte corone ai piedi della lapide in memoria dei martiri. Alle 10.30, al forte di San Martino, il presidente Anpi provinciale Massimo Bisca terrà l'orazione commemorativa. In rappresentanza del Comune di Genova sarà presente il vice sindaco Stefano Balleari.

L'iniziativa è organizzata dal Comitato Permanente della Resistenza della Provincia di Genova.

Il 14 gennaio 1944 otto patrioti: Dino Bellucci, professore, Giovanni Bertora, tipografo, Giovanni Giacalone, straccivendolo, Romeo Guglielmetti, tranviere, Amedeo Lattanzi, giornalaio, Luigi Marsano, saldatore elettrico, Guido Mirolli, oste e Giovanni Veronelli, falegname, vennero condotti al Forte di San Martino per essere fucilati. Il Tenente dei Carabinieri Giuseppe Avezzano Comes e il plotone ai suoi ordini si ribellarono con straordinario coraggio all’ordine illegittimo. I patrioti vennero massacrati dagli ufficiali della GNR e nazisti presenti.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sampierdarena, dà in escandescenze per la strada e ferisce 3 poliziotti

  • Allerta meteo rossa tra domenica sera e lunedì: scuole chiuse, le previsioni del tempo

  • Allerta rossa, Limet: «È come se la Liguria fosse sommersa di benzina. Finchè qualcuno non spara il colpo»

  • Meteo: fine settimana di maltempo, allerta su tutta la Liguria

  • Incidente al casello, un morto

  • Ferrari si schianta in autostrada, ferito il guidatore

Torna su
GenovaToday è in caricamento