Dà in escandescenza e allaga con un idrante il pronto soccorso

Pesanti disagi per i pazienti all'ospedale San Martino dopo che una persona senza fissa dimora ha prima dato in escandescenza e ha poi attivato un idrante a muro nella sala d’attesa principale riservata ai pazienti su barella

Intorno alla mezzanotte di lunedì 26 novembre 2018 una persona senza fissa dimora, dopo aver dato in escandescenza, ha allagato, utilizzando un idrante a muro, la sala d'attesa principale al piano terra del pronto soccorso riservata ai pazienti triagiati su barella. A darne notizia è lo stesso ospedale San Martino.

Sul posto sono intervenute le forze dell'ordine. A fronte dei disagi prodotti, la direzione del pronto soccorso ha richiesto un alleggerimento al 118, dovendo procedere alla bonifica e sanificazione degli ambienti interessati dall'allagamento, ancora in corso.

L'allagamento e la conseguente bonifica dell'area hanno creato disagi ai processi di gestione degli accessi. Intorno alle 10.30 di lunedì i pazienti al primo piano del pronto soccorso risultano essere in 39, in attesa di essere destinati nei reparti.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Mortale in via Bobbio, un video incastra l'automobilista che ammette: «Sono passato col rosso»

  • Cronaca

    Morandi, confermata per lunedì la discesa della quinta trave

  • Cronaca

    Ritrovo di pusher, chiuso per 15 giorni bar di via San Luca

  • Cronaca

    Furgone in fiamme in via Lagustena, traffico in tilt

I più letti della settimana

  • Grossi quantitativi di droga e armi, arrestato allenatore di calcio

  • Si cappotta in auto, grave una donna

  • Panico in centro, minaccia di gettarsi da ponte Monumentale

  • Ventuno euro per fare da San Martino a Quarto in taxi, indaga la polizia

  • Nascondeva cocaina in trattoria, arrestato noto ristoratore di Sampierdarena

  • Rapina in un negozio di via Sestri, arrestati due giovani

Torna su
GenovaToday è in caricamento