Uno fa da 'palo' e l'altro sfila il telefono dal borsello di un passante

Due giovani sono stati arrestati dalla polizia per aver derubato un uomo in via San Luca nel centro storico. Gli agenti, dopo aver assistito alla scena, hanno bloccato i due. La vittima non si è accorta di nulla

Intorno alle 18 di mercoledì 12 dicembre 2018 i poliziotti delle volanti hanno arrestato due cittadini algerini, rispettivamente di 19 e 27 anni, per il reato di furto aggravato, in concorso tra loro.

I due, noti alla forze dell'ordine poiché pluripregiudicati per reati di spaccio e contro il patrimonio, sono stati notati a distanza dagli agenti mentre si avvicinavano a una coppia, che stava camminando nella trafficata via San Luca. Giunti alle spalle dei malcapitati, i due si sono scambiati uno sguardo d'intesa e, mentre il 19enne faceva da palo, il 27enne con un'abile mossa ha aperto la cerniera del marsupio portato a tracolla dall'uomo per poi sfilare il telefono cellulare custodito all'interno, senza che la vittima si accorgesse di nulla.

I poliziotti, avendo assistito alla scena, hanno raggiunto i due algerini, fermandoli mentre si stavano allontanando con disinvoltura. Dopo aver recuperato e restituito il telefono rubato al legittimo proprietario, ancora ignaro del furto, gli agenti hanno accompagnato i borseggiatori in questura dove sono stati trattenuti in attesa del rito per direttissima, previsto per questa mattina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I ristoranti di Genova proposti dalla Guida Michelin 2020

  • Due trattorie di Genova tra le migliori in Italia, secondo la classifica di "Repubblica Sapori"

  • Tragedia in via Piacenza: uccide la moglie e si getta dal balcone

  • Pentema diventa un set per il film "Mondi Paralleli"

  • Coronavirus, Viale: «Negativi i test sulle persone esaminate al San Martino»

  • Referendum per il taglio dei parlamentari: come e quando si vota

Torna su
GenovaToday è in caricamento