Cadavere in strada a San Fruttuoso, giallo sulla ferita alla testa

Un dipendente de "Il Giornale" trovato senza vita su una scalinata a San Fruttuoso. Aperta un'inchiesta giudiziaria, disposta l'autopsia

Tragedia a San Fruttuoso, dove un uomo di 52 anni è stato trovato morto sulla scalinata di via Tripoli, quella che unisce corso Gastaldi a via Torti. A dare l'allarme è stato un passante, che intorno alle 21 ha notato il corpo riverso sui gradini in una pozza di sangue e ha immediatamente chiamato il 118. Una volta arrivato sul posto, il personale medico non ha però potuto fare altro che constatare il decesso, causato da una profonda ferita trovata sulla nuca.

Il corpo è stato sottoposto a un esame preliminare da parte del medico legale intervenuto sulla scena, che non ha riscontrato segni di violenza né altre ferite, a eccezione di quella alla testa. Il sospetto dei carabinieri della Compagnia di San Martino, i primi ad arrivare, è che l'uomo, impiegato nella redazione del Giornale e residente nel quartiere, sia scivolato sulla scalinata umida e ricoperta di foglie e abbia sbattuto con violenza la testa sui gradini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per chiarire le esatte cause della morte, con tutta probabilità accidentale, l'autorità giudiziaria ha comunque aperto un fasciolo e disposto l'autopsia.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Restate a casa»: nel giorno più nero per i decessi, il San Martino pubblica il 'meme' con le bare e scoppia la polemica

  • Coronavirus, ecco come fare domanda per i buoni spesa

  • Coronavirus, 2 milioni di mascherine. Toti: «Saranno distribuite gratis tramite edicole, farmacie e volontari»

  • Passeggiate con i bimbi, è polemica. Il post del medico fa il giro del web: «Ecco perché è meglio di no»

  • Coronavirus, lo studio: «Ecco quando dovrebbe azzerarsi il contagio»

  • Coronavirus, oltre 2.900 positivi in Liguria. In provincia di Genova sono più di mille

Torna su
GenovaToday è in caricamento