Nell'appartamento si continua a produrre merce falsa, un'altra denuncia

Un trentenne, con diversi precedenti per reati analoghi, è stato denunciato dalla polizia per ricettazione e contraffazione. La perquisizione è scattata presso un immobile in vico di San Cristoforo nel centro storico

Era già stato oggetto di controlli da parte della polizia, nonostante questo è tornato a essere un laboratorio di merce contraffatta. L'abitazione, adibita a sartoria, aveva già portato gli investigatori del commissariato Prè alla segnalazione all'autorità giudiziaria di diversi soggetti. Questa volta a finire nei guai è stato un trentenne senegalese.

Gli agenti hanno rinvenuto all'interno dell'immobile una macchina da cucire, etichette di marchi prestigiosi, svariati rocchetti di filo colorato, forbici da sarto e pinze.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il trentenne, irregolare sul territorio nazionale e con diversi precedenti per reati analoghi, è stato denunciato per ricettazione e contraffazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Basilico in esubero per chiusura ristoranti, le aziende agricole organizzano la consegna a domicilio

  • Coronavirus, ecco come fare domanda per i buoni spesa

  • Coronavirus, 51 morti in un giorno. I casi positivi sono 2.329

  • Coronavirus, l'intuizione al Villa Scassi: apparecchiature da sub per testare l'efficacia dei ventilatori

  • Coronavirus: i casi positivi sono 2.758, oltre 1.300 i ricoverati

  • Coronavirus: oltre 2.400 casi in Liguria, aumentano i guariti

Torna su
GenovaToday è in caricamento