Sampierdarena, la proposta contro urla e schiamazzi: «Meno wi-fi gratis»

Il consigliere comunale leghista Davide Rossi ha presentato un'interpellanza in consiglio comunale: limitazione dell'accesso free a internet per diminuire le presenze in piazza sino a tarda notte

Limitare le ore di accesso gratuito a Internet tramite il wi-fi pubblico per dare un giro di vite a schiamazzi e urla sino a tarda notte: la proposta arriva dal consigliere comunale leghista Davide Rossi, che in consiglio comunale ha presentato un’interpellanza sottoposta all’assessore Matteo Campora.

«Il wifi libero e gratuito che c’è nel Municipio Centro Ovest, importante servizio che avevo già richiesto a suo tempo quando ero consigliere della delegazione, sta adesso portando ad alcuni problemi di vivibilità in alcune piazze del quartiere - ha detto Rossi - in quanto, essendo illimitato in tutte le fasce orarie, porta a creare dei capannelli in alcune piazze della zona. Intorno a questi luoghi molto spesso si riuniscono persone dedite all'uso di alcol e questo crea non pochi disturbi alla cittadinanza, soprattutto in orario serale e notturno».

Le zone indicate come maggiormente problematiche sono piazza Settembrini, piazza Modena e piazza Dinegro, luoghi in cui i residenti avrebbero segnalato gruppi di persone che, approfittando della connessione libera e gratuita, si riunirebbero per bere e fare le ore piccole. La richiesta è quella di limitare l’accesso al wi-fi, escludendo la fascia oraria notturna che va dalle 21 alle 6.  

«Ho sottoposto la questione ali uffici tecnici del Comune - ha replicato Campora -  Sono in attesa della risposta, che relazionerò poi in aula».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in centro storico, bimba di tre anni muore cadendo dalla finestra

  • Precipita da un viadotto sull'A26 per fare pipì, gravissimo in ospedale

  • Orche in porto, i timori di un gruppo di esperti: «Il piccolo sta morendo»

  • Intossicazione da monossido, morte madre e figlia

  • È morto Carlo Biondi, figlio di Alfredo

  • Orche "superstar", nuovo avvistamento in porto: «Spettacolo mozzafiato»

Torna su
GenovaToday è in caricamento