Sampierdarena, iniziati i lavori al mercato Tre Ponti

Il taglio del nastro inaugurale è previsto per il 27 maggio 2020. Per tutta la durata dei lavori le quattro attività ancora attive nel vecchio edificio verranno ospitate in box prefabbricati

Sono iniziati i lavori preliminari alla demolizione del mercato Tre Ponti a Sampierdarena. Questa mattina l'assessore ai lavori pubblici e manutenzioni Paolo Fanghella ha presentato il progetto esecutivo del nuovo edificio, che prenderà il posto dell'attuale, e la riqualificazione dell'intera piazza e delle limitrofe via Pirlone e via Pensa. Il taglio del nastro inaugurale è previsto per il 27 maggio 2020. Il quadro economico dei lavori ammonta a un milione e 700mila euro.

Due gli obiettivi: realizzare un mercato funzionale e a norma, come gli altri attivi in città, e restituirgli un'anima scongiurando, nonostante il potenziale bacino d'utenza, il perpetuarsi del degrado, che lo stava condannando ad una lenta agonia. La riqualificazione del mercato, della piazza e delle strade adiacenti rilanceranno il cuore commerciale di Sampierdarena.

Per tutta la durata dei lavori le quattro attività ancora attive nel vecchio edificio verranno ospitate in box prefabbricati attigui alla struttura mercatale.

«Anche questo è un intervento che rientra nel nostro programma di riqualificazione delle periferie - spiega Paolo Fanghella, assessore ai lavori pubbici e manutenzioni -. Ora è iniziata l'effettiva attività di demolizione di questa struttura che porterà al restyling di una piazza che necessita di interventi. Il momentaneo trasferimento degli attuali commercianti ha avuto un esito positivo, superiore alle aspettative, e siamo certi che troveranno soluzioni ideali anche nel nuovo mercato che sarà moderno e dotato di tutte le strutture ideali per poter lavorare al meglio. Tutto sarà certamente in un contesto più attrattivo grazie anche alle operazioni che riguardano il Palazzo della Fortezza e i Magazzini del Sale che, complessivamente, interessano un'ampia porzione di Sampierdarena».

«Abbiamo lavorato in questi mesi per organizzare al meglio, in piena cobdivisone con le associazioni di categoria e gli operatori, la sistemazione per il periodo dei lavori dei due mercati che insistono sulla zona: il mercato al coperto e il mercato merci varie del lunedi e venerdì - dichiara Paola Bordilli, assessore al commercio -. Si tratta di un bel lavoro di squadra che ci ha portato a ridurre al minimo possibile i disagi nell'attesa della conclusione dei lavori che realizzeranno un mercato nuovo e moderno su cui lavoreremo per rendere le nostre piazze sempre più delle nuove "agorà" commerciali».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorbillo apre a Genova: «Pizza gratis per tutti»

  • Scopre la morte della madre e si uccide gettandosi dal Monoblocco

  • Ucciso il cinghiale "educato" che attraversava sulle strisce guidato dal vigile

  • Dal cibo all'allontanamento forzato: ecco perché non si possono aiutare le orche in porto

  • Orche in porto, interviene il Ministero: «Probabilmente sono malate»

  • Molesta i clienti del ristorante e morde i carabinieri, ricoverata in tso

Torna su
GenovaToday è in caricamento