Sfondano i vetri delle auto con la base di un ombrellone

La Polizia ha arrestato due ladri a Sampierdarena in via Bottego grazie alla segnalazione di un residente

Nella notte del 6 gennaio la Polizia genovese ha arrestato un 51enne di origini tunisine e un 18enne sudamericano, entrambi pregiudicati e irregolari sul territorio nazionale, per il reato di furto aggravato.

La scorsa notte infatti, un residente di via Bottego a Sampierdarena, ha sentito dei forti colpi provenire dalla strada e, affacciandosi dalla finestra, ha visto due individui che, con la base in marmo di un ombrellone, stavano cercando di sfondare il finestrino di un’auto parcheggiata in strada.

I poliziotti sono accorsi in pochi minuti e hanno bloccato i due malviventi che, una volta scoperti, hanno tentato la fuga senza riuscire però a sfuggire agli agenti intervenuti sul posto. In tasca avevano una pinza, uno "spadino" e un coltellino multiuso, utilizzati per forzare le auto.

Il proprietario dell’autovettura danneggiata ha sporto denuncia in Questura mentre i due ladri sono stati arrestati e processati con rito direttissimo nella mattinata di lunedì 7 gennaio 2019.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Mortale in via Bobbio, un video incastra l'automobilista che ammette: «Sono passato col rosso»

  • Cronaca

    Morandi, confermata per lunedì la discesa della quinta trave

  • Cronaca

    Ritrovo di pusher, chiuso per 15 giorni bar di via San Luca

  • Cronaca

    Furgone in fiamme in via Lagustena, traffico in tilt

I più letti della settimana

  • Grossi quantitativi di droga e armi, arrestato allenatore di calcio

  • Si cappotta in auto, grave una donna

  • Panico in centro, minaccia di gettarsi da ponte Monumentale

  • Ventuno euro per fare da San Martino a Quarto in taxi, indaga la polizia

  • Nascondeva cocaina in trattoria, arrestato noto ristoratore di Sampierdarena

  • Rapina in un negozio di via Sestri, arrestati due giovani

Torna su
GenovaToday è in caricamento