Sampierdarena: droga e pistole giocattolo in un magazzino abbandonato

Alla vista della polizia uno dei due uomini, un trentenne con precedenti per spaccio, si è avvicinato con fare indifferente all'intercapedine ed ha lasciato scivolare dalla tasca una busta, contenente cocaina

Una volante della questura, durante il controllo del territorio in zona Sampierdarena, ha notato che la serranda di un magazzino, solitamente abbandonato, era aperta; affacciandosi all'interno gli agenti hanno constato la presenza di tre persone, due uomini e una donna, intenti a consumare sostanze stupefacenti intorno a un tavolino.

Alla vista della polizia uno dei due uomini, un trentenne tunisino con precedenti per spaccio, si è avvicinato con fare indifferente all'intercapedine ed ha lasciato scivolare dalla tasca una busta che, prontamente recuperata dagli agenti, si è rivelata contenere altre 10 bustine termosaldate di cocaina per un peso lordo di circa 5,05 grammi.

A seguito della perquisizione del magazzino sono state inoltre rinvenute altre confezioni di droga in compresse, circa 90 grammi totali, e accessori auto di sospetta provenienza oltre a un martello frangi-vetro e tre pistole giocattolo, di cui una sprovvista di tappo rosso.

Il tunisino, unico occupante fisso dell'edificio abbandonato, è stato arrestato per spaccio e denunciato per ricettazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorbillo apre a Genova: «Pizza gratis per tutti»

  • Intossicazione da monossido, morte madre e figlia

  • Scopre la morte della madre e si uccide gettandosi dal Monoblocco

  • Ucciso il cinghiale "educato" che attraversava sulle strisce guidato dal vigile

  • Le orche non lasciano il porto: «Hanno perso peso». Si cerca il corpo del piccolo

  • Alimenti scaduti nel frigo del supermercato, multa da diecimila euro

Torna su
GenovaToday è in caricamento