Esce per funghi nei boschi di Bosio, disperso pensionato pegliese

Saverio Tagliafierro, 75 anni, è scomparso sabato pomeriggio nel parco naturale delle Capanne di Marcarolo. A dare l'allarme l'amico che era con lui e che non lo ha più trovato al luogo d'incontro

Ancora nessuna traccia di Saverio Tagliafierro, il pensionato genovese di 75 anni che sabato pomeriggio è uscito per andare a cercare funghi nei boschi di Bosio, in Piemonte, e non ha più dato sue notizie.

Le ricerche proseguono incessanti ormai da due giorni, e da Capanne di Marcarolo, piccola frazione dell’alessandrino, si  sono allargate ai boschi circostanti: l’ultima traccia di Tagliafierro, originario di Pegli, è stata individuata domenica pomeriggio, con il ritrovamento della sua auto e del cestino che il pensionato usava per raccogliere i funghi. L’ultimo avvistamento, invece, risalirebbe a sabato in località Costa Pancaldi, tra i laghi della Lavagnina e il monte Tugello.

Impegnati nelle ricerche, oltre ai vigili del fuoco e ai carabinieri, anche gli uomini del Soccorso Alpino. A dare l’allarme è stato l’amico di Tagliafierro, preoccupato nel vedere che l’uomo non si era presentato nel punto e nell’orario prestabilito per il rientro.

Potrebbe interessarti

  • La curiosa storia della scalinata "delle Caravelle"

  • Cos'hanno in comune il Matitone e il grattacielo più alto del mondo?

  • Cannelli di zolfo: un antico rimedio naturale "made in Liguria" contro il torcicollo

  • I genovesi sono davvero tirchi? Tre barzellette per scherzare su questa "leggenda metropolitana"

I più letti della settimana

  • Sequestrati i Bagni Liggia: il titolare promette battaglia

  • Sabato l'addio al giovane 'fighter' morto in A7

  • La curiosa storia della scalinata "delle Caravelle"

  • Bastonate al cane, smettono per le urla dei residenti

  • Pomeriggio a base di ketamina per due ventenni

  • Cos'hanno in comune il Matitone e il grattacielo più alto del mondo?

Torna su
GenovaToday è in caricamento