Ruba, scappa e torna indietro per farsi ridare il cellulare: arrestata

La ladra è fuggita abbandonando la borsa con la refurtiva, ma poco dopo è tornata nella profumeria in cui aveva rubato, pretendendo di farsi ridare il cellulare che era finito insieme alla merce rubata

Venerdì pomeriggio i poliziotti dell’U.P.G. hanno arrestato per rapina impropria una ventisettenne di origini marocchine, già nota alle Forze dell’Ordine per numerosi reati contro il patrimonio.

È successo tutto all’interno di una profumeria di via San Vincenzo, dove la commessa ha notato un uomo e una donna aggirarsi con fare sospetto fra gli scaffali e rubare cinque confezioni di profumo per un valore totale di 300 euro circa.

All’uscita del negozio i due hanno accelerato il passo tendando di darsi alla fuga; l’uomo è riuscito a fuggire mentre la donna è stata fermata dalla commessa con l’aiuto di una cliente. La ladra, a forza di spintonate, è riuscita a divincolarsi ed è scappata, abbandonando la borsa contenente la refurtiva.

Dopo aver percorso solo pochi metri la giovane è ritornata nell’esercizio commerciale, pretendendo di riavere il telefono cellulare che aveva lasciato nella borsa con i profumi rubati.

Grazie alla sua impudenza, la Polizia giunta sul posto immediatamente, ha potuto arrestarla in flagranza di reato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in centro storico, bimba di tre anni muore cadendo dalla finestra

  • Precipita da un viadotto sull'A26 per fare pipì, gravissimo in ospedale

  • Orche in porto, i timori di un gruppo di esperti: «Il piccolo sta morendo»

  • Orche "superstar", nuovo avvistamento in porto: «Spettacolo mozzafiato»

  • Elicottero su via Balbi e Principe, Alberto Angela al lavoro per le sue "Meraviglie"

  • Pioggia e neve, prolungata l’allerta su tutta la regione

Torna su
GenovaToday è in caricamento