Caldo record, 60enne trovato morto in casa. Decine di interventi dei vigili del fuoco

Il corpo senza vita dell'uomo è stato scoperto giovedì pomeriggio nel suo appartamento di via Negrotto Cambiaso, un malore con tutta probabilità dovuto all'afa. Molti i soccorsi effettuati in abitazione

Un uomo di 60 anni è stato trovato morto nel suo appartamento in via Pierino Negrotto Cambiaso, a Rivarolo: a ucciderlo, con tutta probabilità, un malore, molto probabilmente causato, o quantomeno aggravato, dall’intenso caldo dei giorni scorsi.

Il corpo è stato scoperto intorno alle 18 di giovedì, giornata da bollino rosso per ondata di calore. A chiamare i soccorsi sono stati i parenti, che da qualche giorno non avevano notizie del 60enne: sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco con i mezzi del 118, e una volta entrati nell’appartamento forzando la porta i soccorritori hanno ritrovato il cadavere.

Il primo, sommario esame non ha mostrato alcun segno che potesse lasciar pensare a una morte sospetta, confermando le cause naturali. La salma è stata quindi affidata ai parenti, nel frattempo informati di quanto accaduto. La giornata di giovedì, d’altronde, ha costretto i vigili del fuoco e il personale del 118 a numerosi interventi legati al caldo: molte le persone anziane che non si sono sentite bene in casa, oltre a diversi falsi allarmi legati a parenti e amici preoccupati per il gran caldo che, non riuscendo a mettersi in contatto con i loro cari, hanno chiesto l’intervento del 112.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Negli ospedali la situazione è però rimasta abbastanza tranquilla: San Martino e Galliera hanno gestito l’ondata di caldo come da protocollo, con un leggero aumento dei codici gialli, al Villa Scassi parecchie persone in osservazione breve intensiva, ma pochi in attesa di visita. Anche venerdì - giornata che resta da bollino rosso - non si registravano a inizio mattinata particolari criticità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Doppio tampone negativo, torna in Rsa e contagia 29 persone

  • Autostrade, scatta la gratuità del pedaggio su alcune tratte

  • Bimba rimane chiusa in auto. Genitori: «È nuova, non sappiamo aprirla»

  • Trovato senza vita Andrea Calabrese, era scomparso da una settimana

  • Evaso da Marassi, pericoloso latitante 'stanato' a Begato

  • Malore in strada, muore 70enne

Torna su
GenovaToday è in caricamento