Abbandona rifiuti pericolosi a Righi e sul monte Fasce, denunciato artigiano

Dopo aver sgomberato un magazzino, ha abbandonato una trentina di bidoni contenenti vernici nei boschi in zona Parco del Peralto e sul Monte Fasce ma è stato scoperto dagli uomini del Corpo Forestale dello Stato

A cavallo di Capodanno, il Comando Stazione Forestale di Genova Prato ha rinvenuto alcuni di rifiuti speciali abbandonati in alcuni boschi intorno alla città. Sono stati scoperti, infatti, numerosi grossi contenitori di vernice in zona Parco del Peralto e sul monte Fasce. Nel complesso si trattava di ventotto bidoni da 15 litri contenenti residui di vernici o vernici ormai deteriorate.

La tipologia del rifiuto ha permesso di iniziare indagini sulla sua possibile provenienza, permettendo, già poche ore dopo l'ultimo rinvenimento, di identificare il presunto responsabile nella persona di un artigiano edile genovese di 53 anni, che è stato denunciato all'Autorità Giudiziaria per illecito abbandono di rifiuti pericolosi.

L'uomo dovrà anche sostenere le spese di corretto smaltimento dei rifiuti che, allo stato attuale, sono stati posti sotto sequestro giudiziario. Accertamenti sono in corso per accertare la presenza, nelle zone boschive intorno alla città, di eventuali altri rifiuti abbandonati provenienti dalla medesima attività di sgombero e illecito smaltimento.

I cittadini che dovessero rinvenire tale tipologia di rifiuto nei pressi dell'abitato di Genova possono comunicarlo al numero di Emergenza Ambientale 1515 o al Comando Stazione Forestale di Genova Prato 010 808610.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rientra a casa tardi e litiga con la moglie, si scopre che era a spacciare

  • Temperature in picchiata, in Liguria arriva la prima neve

  • Sos freddo al parco canile Dogsville: come aiutare

  • Staglieno, rimosso maxi nido di calabroni dal giardino di una giovane coppia

  • Allerta arancione in arrivo: nuova ondata di maltempo, le previsioni

  • Boato nella notte, paura a Campomorone

Torna su
GenovaToday è in caricamento