Reati in Liguria: in aumento violenze contro le donne e traffico di droga

Aumentano in tutta la regione, fatta eccezione per lo spezzino, le denunce per vendita di stupefacenti e per lesioni, minacce e percosse. I dati si riferiscono ai primi tre mesi del 2019

In Liguria, se ancora non si può parlare di una diminuzione rilevante e consolidata dei reati, si registra una certa stabilizzazione di quelli 'contro il patrimonio' (gran parte dei furti e delle rapine) e 'contro la persona' (gli omicidi e quelli tentati), mentre non si registra la diminuzione di violenze a danno delle donne e non si attenua il traffico di stupefacenti un po' in tutte le province liguri.

«Ieri sono stati resi noti dal Viminale i dati dei primi tre mesi del 2019 - ricorda la vicepresidente e assessore alla Sicurezza - in cui si evidenzia un calo importante dell’11,7% dei reati in Liguria, con la sola eccezione della provincia di Imperia. Bisogna rafforzare le politiche di sicurezza integrata, per cui ricordo che la Liguria è stata la prima Regione in Italia a siglare il protocollo con il ministero dell'Interno, e coinvolgere gli amministratori locali. Per questo Regione ha stanziato 1 milione di euro per sostenere i Comuni nell'azione delle Polizie Locali di contrasto alla criminalità».

In particolare, nel 2017 nella provincia imperiese si registra una significativa diminuzione (-40%) dei borseggi. Stabili i furti: da quelli 'di strada', passando per quelli di auto, ciclo e motoveicoli, fino a quelli in abitazione. Nella città di Savona diminuiscono (-30%) i furti in abitazione e dimezzano quelli che riguardano auto, ciclo e moto veicoli. Nei Comuni della provincia aumentano (+30%) i furti sulle auto e si mantengono alte - senza diminuire - le denunce per reati quali le truffe e gli incendi, mentre i furti in abitazione già segnati da valori importanti, nel corso di un anno aumentano di 100 unità.

Genova e la sua provincia annoverano la maggiore stabilizzazione delle denunce. In città diminuiscono (-25%) i furti di auto così come nel resto della provincia (-20%), mentre tra le diverse fattispecie di furti fa ben sperare il riscontro del segnale meno - seppure del solo 10% - per ciò che riguarda i borseggi e lo stesso segno (-20%) delle truffe; sia in città, sia in provincia. Il calo dei borseggi si registra anche nello spezzino (-20%), mentre sono sostanzialmente stabili tutti gli altri reati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tuttavia, emerge un dato comune a carattere regionale, e cioè l'aumento delle denunce per vendita di stupefacenti (+ 20/25%), fatta eccezione per lo spezzino, e un sensibile aumento (+20%) di lesioni, minacce e percosse, reati ascritti prevalentemente a più disegni criminosi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autostrade, scatta la gratuità del pedaggio su alcune tratte

  • Doppio tampone negativo, torna in Rsa e contagia 29 persone

  • Marijuana per tutti i gusti, giovane in manette a Sestri

  • Bimba rimane chiusa in auto. Genitori: «È nuova, non sappiamo aprirla»

  • Coronavirus, l’infettivologo Bassetti: «Primo tempo sta per finire, prepariamoci al secondo»

  • Trovato senza vita Andrea Calabrese, era scomparso da una settimana

Torna su
GenovaToday è in caricamento