Centro storico, farmacia rapinata da bandito armato di coltello

L'uomo è entrato in azione intorno all'ora di pranzo in vico Casana: presente nel punto vendita solo una commessa, fatta sdraiare a terra dietro il bancone per razziare l'incasso

Ancora una farmacia rapinata a Genova, la terza in meno di una settimana: questa volta a essere preso di mira è stato un punto vendita di vico Casana, assaltato da un uomo armato di coltello.

Tutto è successo intorno alle 13.30 di mercoledì, poco prima dell’orario di chiusura, quando all’interno della farmacia c’era solo una commessa: un uomo con il viso coperto da sciarpa e cappellino ha fatto irruzione brandendo il coltello, ha minacciato la donna e l’ha fatta stendere sul pavimento dietro il bancone, prendendo l’incasso dal registratore e poi dandosi alla fuga a piedi.

Il bottino è stato di circa 500 euro: stando alla descrizione fornita alla polizia dalla dipendente, ancora sotto choc, l’uomo aveva “un accento italiano”, e il tutto sarebbe durato pochi minuti. Indagini sono ora in corso per risalire alla sua identità, mentre tra i residenti cresce la preoccupazione, complice l’orario in cui il colpo è stato messo a segno.

Un episodio molto simile è successo venerdì scorso in una farmacia di via d’Albertis, a San Fruttuoso, dove un uomo armato di coltello è entrato in azione anche in questo caso intorno all’ora di pranzo fuggendo con un bottino di 400 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I ristoranti di Genova proposti dalla Guida Michelin 2020

  • Referendum per il taglio dei parlamentari: come e quando si vota

  • Coronavirus, guardia alta anche in Liguria: la Regione attiva sindaci e medici di famiglia

  • Pentema diventa un set per il film "Mondi Paralleli"

  • Coronavirus, Viale: «Negativi i test sulle persone esaminate al San Martino»

  • Coronavirus, le disposizioni di Trenitalia: «Rimborso in bonus a chi rinuncia al viaggio»

Torna su
GenovaToday è in caricamento