Frana a Quezzi, interviene il Comune: «Ma i privati pagheranno i costi»

I proprietari dell'area in cui si è verificata la frana hanno inviato una lettera firmata da un avvocato in cui rifiutano di intervenire perché non di loro competenza

Sarà alla fine il Comune a intervenire in via Portazza, a Quezzi, per mettere in sicurezza la frana che nella notte di domenica scorsa ha messo a nuda le fondamenta di un palazzo costringendo all’evacuazione di 168 persone, ma i costi degli interventi verranno poi addebitati ai proprietari.

Sembra essersi concluso così il (breve) braccio di ferro tra Tursi e i proprietari delle aree interessate dal cedimento, che invece di presentare un crono-programma dei lavori, così come richiesto dall’assessore comunale ai Lavori Pubblici, Gianni Crivello, hanno invece inviato una lettera firmata da un avvocato in cui di fatto negano che la competenza sia dei privati - come più volte sottolineato dall’amministrazione - e invitano il Comune a intervenire. 

VIDEO | Paura a Quezzi, frana costringe all'evacuazione di tre palazzi

Presupposti per una contesa legale che, vista l’attuale situazione sulle alture di Quezzi, dove la frana ha invaso il letto del Fereggiano, su cui è stato costruito il palazzo, Tursi non può permettere che si dilunghi: i lavori per la messa in sicurezza del muro di contenimento che ha ceduto e dell’area franosa intorno agli edifici vanno eseguiti il prima possibile per scongiurare altri cedimenti, come ha già dimostrato il fatto che già lo scorso 8 ottobre era stato segnalata la criticità e inviato un sollecito ai proprietari della zona.  

Il costo stimato dai tecnici del Comune, che tra domenica e lunedì sono riusciti a garantire l’agibilità al palazzo installando teli impermeabili contenutivi (soluzione provvisoria, comunque), sarebbe intorno ai 100mila euro. Fondi che Tursi si è detto disposto a stanziare, per poi rivalersi sui proprietari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rientra a casa tardi e litiga con la moglie, si scopre che era a spacciare

  • Temperature in picchiata, in Liguria arriva la prima neve

  • Speciale Rai su De André, piovono le critiche e il figlio Cristiano "punge" gli autori

  • Sos freddo al parco canile Dogsville: come aiutare

  • Razzismo contro bimbo disabile sul bus: «Me lo potete togliere?»

  • Peggioramento in arrivo: l'allerta meteo diventa arancione

Torna su
GenovaToday è in caricamento