Ancora un falso allarme, questa volta in chiesa

Si tratta del quinto episodio del genere da dicembre, per la prima volta con il coinvolgimento di un luogo di culto. La vicenda è avvenuta a Quezzi

Dopo palazzo Tursi, sede del Comune di Genova, il tribunale e l'ospedale Galliera, questa volta gli artificieri della polizia sono dovuti intervenire presso la chiesa Natività di Maria Santissima a Quezzi per un allarme bomba. È successo nella giornata di sabato 26 gennaio 2019. Ancora una volta, per fortuna, si è trattato di una falsa segnalazione.

Al termine della messa è arrivata una telefonata anonima, che minacciava di una presunta esplosione entro le 2.30. A quel punto sono scattate le procedure del caso e, dopo un'attenta verifica, si è scoperto che non c'era alcun fondamento a quanto paventato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si tratta del quinto episodio del genere da dicembre, per la prima volta con il coinvolgimento di un luogo di culto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in via Siffredi, muore ventenne

  • Schianto in moto a Nervi, muore ragazza di 18 anni

  • Sestri Levante: massacrato dal branco per un telefono cellulare

  • Meteo: la perturbazione cambia traiettoria, modificati gli orari dell'allerta

  • Schianto in via Siffredi: addio a Simone, seconda giovanissima vittima in due giorni

  • Sampierdarena, ubriachi devastano un locale e minacciano di morte il proprietario

Torna su
GenovaToday è in caricamento