Ancora un falso allarme, questa volta in chiesa

Si tratta del quinto episodio del genere da dicembre, per la prima volta con il coinvolgimento di un luogo di culto. La vicenda è avvenuta a Quezzi

Dopo palazzo Tursi, sede del Comune di Genova, il tribunale e l'ospedale Galliera, questa volta gli artificieri della polizia sono dovuti intervenire presso la chiesa Natività di Maria Santissima a Quezzi per un allarme bomba. È successo nella giornata di sabato 26 gennaio 2019. Ancora una volta, per fortuna, si è trattato di una falsa segnalazione.

Al termine della messa è arrivata una telefonata anonima, che minacciava di una presunta esplosione entro le 2.30. A quel punto sono scattate le procedure del caso e, dopo un'attenta verifica, si è scoperto che non c'era alcun fondamento a quanto paventato.

Si tratta del quinto episodio del genere da dicembre, per la prima volta con il coinvolgimento di un luogo di culto.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sampierdarena, dà in escandescenze per la strada e ferisce 3 poliziotti

  • Allerta meteo rossa tra domenica sera e lunedì: scuole chiuse, le previsioni del tempo

  • Allerta rossa, Limet: «È come se la Liguria fosse sommersa di benzina. Finchè qualcuno non spara il colpo»

  • Meteo: fine settimana di maltempo, allerta su tutta la Liguria

  • Incidente al casello, un morto

  • Ferrari si schianta in autostrada, ferito il guidatore

Torna su
GenovaToday è in caricamento