Pusher reagisce con violenza all’arresto, i carabinieri lo bloccano con lo spray al peperoncino

È successo in via Pré: l'uomo, pregiudicato, era stato sorpreso a vendere una dose di eroina a uno studente genovese

Ha iniziato a tirare calci e pugni ai carabinieri che lo avevano appena fermato per avere venduto droga a uno studente genovese, e per riportarlo alla calma i militari si sono visti costretti a usare lo spray al peperoncino.

È successo venerdì pomeriggio in via Pré, nel centro storico: l’uomo, un 33enne di origini senegalesi, è stato notato da una pattuglia della stazione della Maddalena mentre cedeva una dose di eroina a un giovane di 20 anni, ed è stato subito fermato. Durante l’identificazione, però, ha provato a fuggire scagliandosi contro i carabinieri, che grazie anche ai colleghi della Compagnia di Intervento Operativo, e spruzzando lo spray al peperoncino in dotazione, sono riusciti a bloccarlo. 

Il 33enne, pregiudicato, è stato arrestato per lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale e per spaccio. Alcuni carabinieri sono stati costretti a ricorrere alle cure mediche, e sono stati accompagnati al Galliera dove sono stati dimessi con prognosi tra i 4 e i 7 giorni.

Sempre sabato, i carabinieri hanno inoltre arrestato un 25enne cittadino ecuadoriano fermato per un controllo in piazza Vittorio Veneto, a Sampierdarena, e trovato in possesso di 9 dosi di crack, poi sequestrate. L’uomo è stato denunciato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rientra a casa tardi e litiga con la moglie, si scopre che era a spacciare

  • Temperature in picchiata, in Liguria arriva la prima neve

  • Staglieno, rimosso maxi nido di calabroni dal giardino di una giovane coppia

  • Sos freddo al parco canile Dogsville: come aiutare

  • Allerta arancione in arrivo: nuova ondata di maltempo, le previsioni

  • Boato nella notte, paura a Campomorone

Torna su
GenovaToday è in caricamento