Spaccio in zona Prè, tre arresti

In manette tre uomini di 18, 38 e 43 anni, tradotti nelle camere di sicurezza del comando provinciale a disposizione dell'autorità giudiziaria in attesa del rito direttissimo

Ieri pomeriggio i carabinieri della compagnia Centro e della stazione Maddalena hanno arrestato in flagranza di reato di spaccio di sostanze stupefacenti tre persone.

Nel dettaglio si tratta di un senegalese maggiorenne (età accertata con esame radiologico delle ossa presso l'ospedale Galliera), senza fissa dimora in Italia. Il giovane è stato sorpreso dai militari in vico del Pozzetto, nei pressi della residenza studentesca universitaria, a cedere 0,5 grammi di cocaina a un operaio. La successiva perquisizione personale a carico del senegalese ha permesso di rinvenire inoltre del denaro contante, provento dell'attività illecita. L'operaio acquirente, un 40enne di Lavagna, è stato denunciato per favoreggiamento e segnalato alla locale prefettura come assuntore di stupefacenti.

Gli altri due, senegalesi di 43 anni e di 38 anni, entrambi pregiudicati e senza fissa dimora in Italia, sono finiti in manette, oltre che per spaccio di sostanze stupefacenti in concorso, anche per soggiorno illegale sul territorio dello Stato. I militari hanno notato i due cedere 1,5 grammi di hashish e 0,5 grammi di cocaina a un egiziano. Lo stupefacente è stato sequestrato e gli arrestati tradotti nelle camere di sicurezza del comando provinciale a disposizione dell'autorità giudiziaria in attesa del rito direttissimo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le migliori sagre dell'autunno 2019 a Genova e provincia: dove e quando

  • I cognomi più diffusi a Genova e il loro significato

  • Piante di marijuana alte due metri, quarantenne nei guai

  • Armato di pistola fa irruzione in pizzeria e minaccia la titolare: paura a Bolzaneto

  • Amt, l'orario invernale porta con sé alcune novità

  • Weekend a Genova e dintorni: Festival della Comunicazione, Summer Night, ColorataCena, musica e tanto altro

Torna su
GenovaToday è in caricamento