Portofino festeggia con un concerto la riapertura della strada

L'appuntamento è fissato per sabato 6 aprile 2019. La mattina dopo, alle 7, la strada apre al transito dei mezzi privati. Il territorio aspettava questo momento dal 30 ottobre scorso, quando una mareggiata provocò ingenti danni

La paura, lo sconforto e il timore di non riuscire a rialzarsi sono ormai acqua passata. Nel Tigullio c'è entusiasmo in vista della riapertura della strada provinciale 227 che collega Santa Margherita a Portofino. Oltre al fatto che le due località siano di nuovo collegate via terra, la soddisfazione deriva dal fatto che i lavori di ripristino dei danni della mareggiata siano stati portati avanti con tempi record.

Per suggellare il momento, sabato 6 aprile arriveranno Mahmood, Il Volo, Elodie, Noemi, Anna Tatangelo e Mario Biondi, protagonisti del concerto organizzato per festeggiare il taglio del nastro della nuova strada. L'apertura ai mezzi privati è stata fissata per domenica mattina (7 aprile) alle ore 7.

Inoltre il sindaco di Santa Margherita Ligure, Paolo Donadoni, ha fatto sapere che, oltre alle precedenti somme, sono in arrivo altri due milioni e 900mila euro da utilizzare nel corrente anno. «Dopo cinque mesi dalla mareggiata sono già stati stanziati per Santa Margherita circa seimila euro, senza contare le risorse per il rifacimento della strada per Paraggi e Portofino».

«Un grazie - conclude Donadoni - è doveroso al Governo, al Dipartimento nazionale della protezione civile, al Provveditorato alle opere pubbliche e alla Città Metropolitana per i lavori svolti. Ringraziamo in particolare il presidente Toti e l'assessore Giampedrone con il Dipartimento regionale di Protezione civile, che in prima persona da subito hanno sostenuto la nostra comunità a fianco dell'Amministrazione».

Rapallo e Santa Margherita fanno parte di 42 Comuni dove a fine maggio si voterà per eleggere il sindaco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in centro storico, bimba di tre anni muore cadendo dalla finestra

  • Precipita da un viadotto sull'A26 per fare pipì, gravissimo in ospedale

  • Intossicazione da monossido, morte madre e figlia

  • Orche in porto, i timori di un gruppo di esperti: «Il piccolo sta morendo»

  • È morto Carlo Biondi, figlio di Alfredo

  • Orche "superstar", nuovo avvistamento in porto: «Spettacolo mozzafiato»

Torna su
GenovaToday è in caricamento