Vigili aggrediti da venditori abusivi, si riaccende il dibattito sulla sicurezza

L'episodio risale a sabato, quando alcuni membri del nucleo Vivibilità e Decoro sono stati accerchiati da un gruppo di persone che volevano impedire il sequestro della merce. I cantuné hanno usato lo spray al peperoncino, uno dei venditori è rimasto ferito sbattendo contro un palo

Si torna a discutere di sicurezza delle forze dell’ordine, in particolare degli agenti della polizia Locale, dopo l’episodio dello scorso sabato, in cui alcuni agenti sono stati accerchiati da un gruppo di venditori abusivi che hanno cercato di impedire loro di sequestrare la merce venduta da un loro “collega” al Porto Antico.

Vigili aggrediti da venditori abusivi al Porto Antico: i fatti

Della questione ha parlato anche il comandante della Locale, Gianluca Giurato, che a margine della presentazione del calendario 2019 (i cui proventi verranno devoluti all’istituto pediatrico Giannina Gaslini), ha ricostruito l’esatta sequenza degli avvenimenti di sabato: «I miei uomini spesso si occupano di contrasto all’abusivismo, e sabato 7 agenti di cui 4 in borghese, hanno individuato un venditore abusivo al Porto Antico e hanno proceduto con il sequestro della merce. Notando la scena, gli altri venditori si sono dati alla fuga, e uno di questi, correndo e girandosi a guardare gli agenti, ha sbattuto con la spalla contro un palo della luce ed è finito a terra».

Giurato ha proseguito spiegando che l’uomo, rimasto cosciente, è stato raggiunto dagli agenti e da un medico che si trovava in zona: «Non è vero che non gli è stata data la possibilità di intervenire, e i miei uomini hanno subito chiamato il 118 permettendo l’intervento iniziale del medico», ha chiarito il comandante della Locale, sottolineando che «l’operato è stato totalmente corretto» e che «il ragazzo ferito è rimasto sempre cosciente. La dottoressa sul posto ha assegnato un codice rosso che in ospedale non si è rivelato tale».

Il giovane, che sabato è arrivato al pronto soccorso del Galliera con un trauma cranico, certificato dai medici dell'ospedale a oggi è ancora sotto osservazione, ma le sue condizioni non sono gravi e dovrebbe venire presto dimesso. 

Agenti della Locale aggrediti al Porto Antico, il comandante Giurato: «Fatto gravissimo» | Video

«Gravissimo», secondo giurato, è invece il fatto che gli agenti siano stati circondati da venditori abusivi che hanno iniziato a spintonarli: «Pubblici funzionari sono stati ostacolati nello svolgere le loro funzioni, e questo è gravissimo. Le dotazioni ci sono, alcuni agenti sono dotati di spray urticante, che in questo caso è stato utilizzato».

Garassino: «Chi aggredisce gli agenti deve essere rimpatriato subito»

Degli strumenti in dotazione alla Locale si dibatte ormai da tempo, sopratutto a Tursi: recentemente in consiglio comunale è stata approvata una mozione che impegna la giunta a investire in nuove dotazioni per tutti gli agenti, dallo spray urticante (attualmente in possesso dei membri dell’unità Vivibilità e Decoro) ai manganelli passando per divise e guanti anti-taglio.

«Grazie al decreto Sicurezza avremo parecchi fondi in più - ha detto l’assessore comunale alla Legalità, Stefano Garassino - Abbiamo molti progetti, tra cui rifare la sala operativa del Coa, che gestisce tutta la parte telecamere e viabilità, e ancora sala di poligono virtuale, nuove attrezzature e vestiario. Stiamo cercando di reperire tutti i fondi, stiamo lavorando anche a un nuovo contratto. Cerchiamo di andare incontro a tutte le esigenze tenuto conto del fatto che erano tanti anni di cosiddetto immobilismo, e quindi ci siamo trovati a mettere mano a tutto l’assetto del corpo».

Garassino è intervenuto anche su quanto accaduto sabato: «Il Porto Antico è sotto gli occhi di tutti ed è uno dei posti più turistici di Genova, non possiamo permetterci di avere orde di venditori abusivi che stazionano come se fosse la cosa più regolare del mondo. C’è stato un intervento, e qualcosa non l’ha presa bene: per queste persone dovrebbe esserci il rimpatrio immediato, non esiste che fai una cosa irregolare e finisci per attaccare fisicamente anche gli agenti. Gli agenti devono lavorare in sicurezza - ha concluso - e la gente deve capire che gli abusivi a Genova non sono tollerati».

Il Municipio Centro Est: «Chiediamo il Daspo per gli abusivi»

Sull’episodio hanno preso posizione anche Andrea Carratù, presidente del Municipio Centro Est, e Antonio Susi Olivieri, consigliere delegato alla sicurezza del centro storico, che hanno chiesto l’applicazione del Daspo urbano per i venditori che hanno aggredito gli agenti: «Gli episodi di questo genere sono sempre più frequenti e non possiamo più tollerare che chi vende merce abusiva possa agire indisturbato, sia nel rispetto di chi paga una regolare licenza, sia per le nostre Forze dell'Ordine che continuamente mettono a rischio la loro incolumità per portare un po' di decoro in numerose zone del Centro Storico. Servono pene più severe e riteniamo che si debbano prendere provvedimenti più pesanti, per questo chiediamo con forza il Daspo per tutti i venditori abusivi coinvolti in questa vile aggressione».

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Hanno sempre fatto quello che hanno voluto. Ora la musica e' cambiata.Devono capire che,se hanno davanti un pubblico ufficiale, devono stare muti, altrimenti sono cazzi amari!

  • Daspo...??? Rimpatrio per chi aggredisce gli agenti?!? Ma stanno scherzando???? Quanti gradi di illegittimità esistono???? Se sei clandestino e violi la legge, in qualsivoglia sua norma o comma, DEVI essere espulso!! Chissà se negli Stati Uniti qualcuno si sarebbe mai permesso di accerchiare un agente in divisa....

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Ponte, si prepara la ricostruzione. La perizia: «Cavi corrosi»

  • Cronaca

    Grossi quantitativi di droga e armi, arrestato allenatore di calcio

  • Cronaca

    «Cè una bomba di gas letale», scatta l'allarme bomba in tribunale

  • Incidenti stradali

    Investita da uno scooter a Oregina, 15enne in ospedale

I più letti della settimana

  • Si cappotta in auto, grave una donna

  • Ventuno euro per fare da San Martino a Quarto in taxi, indaga la polizia

  • Panico in centro, minaccia di gettarsi da ponte Monumentale

  • Grossi quantitativi di droga e armi, arrestato allenatore di calcio

  • Ruba, scappa e torna indietro per farsi ridare il cellulare: arrestata

  • Rapina in un negozio di via Sestri, arrestati due giovani

Torna su
GenovaToday è in caricamento