Verifica intensiva su autobus e metro: 216 multe in 8 ore

I controllori Amt hanno verificato in tutto 2.848 passeggeri tra piazza Portello e le stazioni di Principe e De Ferrari della metro

Controlli a tappeto sui mezzi di Amt, proseguono infatti le verifiche intensive settimanali che, questa volta, sono state ancora più capillari con due giornate di controlli mirati: mercoledì 7 novembre alla fermata bus di piazza Portello e giovedì 8 novembre presso le stazioni della metropolitana di Principe e De Ferrari.

Controlli Amt in piazza Portello

Due giorni quindi di lavoro a pieno regime per i controllori Amt che hanno verificato in tutto, nelle due giornate, 2.848 passeggeri con un totale di 216 multe, pari al 7,58% del totale. Mercoledì 7 novembre, presso la fermata bus di piazza Portello (direzione ponente) dalle ore 14 alle 17, hanno concentrato la loro attività di controllo sulle linee 18, 20, 34, 35, 35/, 39 e 40. Sono stati 848 i passeggeri controllati, 71 le situazioni riscontrate di mancanza del titolo di viaggio, pari a un tasso di evasione del 8,3%. 23 dei 71 sanzionati hanno regolarizzato immediatamente la loro posizione pagando l’oblazione di 41,50 euro.

Bus e metro gratis con il biglietto del teatro

Verifiche intensive in metropolitana

Giovedì 8 novembre, invece, le verifiche si sono svolte in metropolitana dalle 6.40 alle 11.45 con gli occhi puntati sulle stazioni di De Ferrari e Principe. A De Ferrari sono stati controllati 1.500 passeggeri, e sono state 99 le situazioni di mancanza del titolo di viaggio, pari ad un tasso di evasione del 6,6%. 15 dei 99 sanzionati hanno regolarizzato immediatamente la loro posizione (41,50 euro di multa). Alla stazione metro di Principe i passeggeri controllati sono stati 500 con 46 situazioni irregolari e un tasso di evasione pari al 9,2%. Sette dei 46 sanzionati hanno deciso di pagare immediatamente l’oblazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo le denunce fatte nelle settimane scorse agli evasori seriali fraudolenti, prosegue il piano di contrasto all’evasione di Amt secondo il programma dell’azienda realizzato in stretto accordo con l’assessorato alla Mobilità. La lotta all’evasione tariffaria è uno dei principali obiettivi dell'azienda, perché viaggiare in modo regolare su un mezzo pubblico è prima di tutto una forma di rispetto verso la propria città e della maggioranza dei cittadini che utilizza correttamente il bus.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Genova usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la curva rallenta, ma i contagiati sono oltre 2.000 e i morti 254

  • Basilico in esubero per chiusura ristoranti, le aziende agricole organizzano la consegna a domicilio

  • Coronavirus, i numeri tornano a crescere in Liguria: 2.226 i positivi, 26 nuovi decessi

  • Coronavirus: lieve calo dei nuovi casi dopo tre giornate nere, i morti sono 231

  • Coronavirus, la foto della speranza: intubata per 7 giorni, 27enne migliora e si risveglia

  • Coronavirus: 1478 positivi in Liguria, 205 in più rispetto a sabato

Torna su
GenovaToday è in caricamento