Ponti e sicurezza, avviato censimento cittadino. Tursi: «Controllati 6 Municipi su 9»

In totale sono 380 le strutture presenti sul territorio cittadino. Criticità riscontrate sul cavalcavia di Voltri e sul ponte Don Acciai, per cui sono previsti gli interventi

A ponente il cavalcavia di Voltri, in centro il ponte Don Acciai del Lagaccio: queste le priorità individuate dal Comune di Genova in ambito ponti e sicurezza, cui l’assessorato ai Lavori Pubblici ha deciso di dedicare particolare attenzione alla luce della tragedia del crollo del ponte Morandi.

Nel giorno in cui a Tursi si è parlato proprio del cantiere del Morandi, di demolizione e di ricostruzione, in consiglio comunale è approdata anche un’interrogazione che aveva per oggetto lo stato dei viadotti e dei cavalcavia genovesi, con riferimento particolare a quello di corso Europa. E da parte dell’assessore Paolo Fanghella sono arrivate le rassicurazioni: nessuna criticità strutturale sarebbe emersa dopo le segnalazioni presentate al Comune e al Municipio, e dunque non è stato previsto  alcun intervento statico - e dunque nessuna chiusura di una delle arterie più importanti della città - anche se il Comune interverrà sui giunti e sulle fessurazioni a livello di manutenzione.

«Soprattutto alla luce di quanto accaduto con il Morandi c’è necessità di essere più attenti e puntuali nei controlli - ha detto Fanghella in risposta alla consigliera Rossetti, firmataria dell’interrogazione - A oggi non sono emerse particolari criticità che giustifichino l’installazione di sensori, come richiesto dalla consigliera Rossetti, ma saltuariamente, su segnalazione, si procede ad attivare un monitoraggio visivo dei giunti dei viadotti di corso Europa. Nel frattempo portiamo avanti il censimento di tutti e 380 i ponti presenti sul territorio cittadino».

A oggi, ha aggiunto Fanghella, sono state censite le strutture dei primi 6 Municipi genovesi, entro l’anno verranno censite anche quelle dei tre restanti: «Non è emersa la necessità di monitoraggi strumentali - ha concluso l’assessore - le priorità al momento sono il ponte Don Acciai, per cui a breve verrà approvato il budget per il consolidamento e per cui dovrebbe quindi poi partire la gara, e il cavalcavia di Voltri, per cui sono già stati stanziati 1.2 milioni di euro». Se tutto andrà come previsto, ha anticipato Fanghella, i lavori per il Don Acciai dovrebbero partire a settembre-ottobre 2019.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in centro storico, bimba di tre anni muore cadendo dalla finestra

  • Precipita da un viadotto sull'A26 per fare pipì, gravissimo in ospedale

  • Orche in porto, i timori di un gruppo di esperti: «Il piccolo sta morendo»

  • Orche "superstar", nuovo avvistamento in porto: «Spettacolo mozzafiato»

  • È morto Carlo Biondi, figlio di Alfredo

  • Pioggia e neve, prolungata l’allerta su tutta la regione

Torna su
GenovaToday è in caricamento