Nuovo ponte Morandi: niente 43 lampioni in memoria delle vittime

Per motivi di sicurezza e anche per ragioni tecniche (i 43 lampioni richiederebbero una manutenzione troppo elaborata)

Niente 43 lampioni in memoria delle vittime sul nuovo ponte che sorgerà al posto del Morandi, crollato il 14 agosto 2018: è questa una delle ultime ipotesi di cui si sta discutendo nelle ultime ore per quanto riguarda la realizzazione della nuova infrastruttura che nascerà sul Polcevera.

Il dettaglio dei lampioni, che pur era piaciuto a molti, e che faceva parte del progetto dell'archistar Renzo Piano, con tutta probabilità non verrà realizzato per motivi di sicurezza e per ragioni tecniche (come la necessità di una manutenzione più elaborata).

Per ricordare le 43 vittime del crollo del Morandi, si starebbe pensando piuttosto a un "memoriale" ai piedi del viadotto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sotto il ponte, un parco da realizzare tramite un concorso di idee internazionale - che verrà organizzato dal Comune con gli Ordini di Ingegneri e Architetti - e che sarà un'area verde ai piedi della nuova infrastruttura. Per quanto riguarda il bando, dovrebbe uscire tra marzo e aprile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Basilico in esubero per chiusura ristoranti, le aziende agricole organizzano la consegna a domicilio

  • Coronavirus, i numeri tornano a crescere in Liguria: 2.226 i positivi, 26 nuovi decessi

  • Genova, tutte le attività commerciali che sono aperte e che fanno consegna a domicilio

  • Coronavirus, 51 morti in un giorno. I casi positivi sono 2.329

  • Coronavirus, l'intuizione al Villa Scassi: apparecchiature da sub per testare l'efficacia dei ventilatori

  • Coronavirus: i casi positivi sono 2.758, oltre 1.300 i ricoverati

Torna su
GenovaToday è in caricamento