Allarme bocconi con chiodi, continuano le segnalazioni

Dopo il caso in via Emilia a San Gottardo bocconi pericolosi sono stati avvistati a Pegli e Marassi

Foto dal gruppo: "Emergenza bocconi Genova"

Dopo essere stato operato il 4 marzo sta meglio Leo, il cane che qualche settimana fa aveva rischiato di morire dopo aver ingerito, in via Emilia a San Gottardo, una polpetta che al suo interno aveva pezzi di plastica dura che gli avevano lacerato le pareti di stomaco e intestino. L'animale, ancora debilitato, risulta essere, fortunatamente, fuori pericolo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Continuano, però, a Genova le segnalazioni di bocconi pericolosi per gli amici a quattro zampe. Dopo spugne fritte e avvelenate nelle ultime settimane sono state segnalate in diverse zone della città bocconi contenenti ami, chiodi o pezzi di ferro e plastica. Gli ultimi avvistamenti, segnalati sui gruppi Facebook “Segnalazioni bocconi avvelenati Genova e provincia” ed Emergenza bocconi Genova" riguardano alcune polpette contenenti ami da pesca in via Antica Romana di Pegli e alcuni bocconi con dei chiodi in via dei Giardini a Marassi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in via Siffredi, muore ventenne

  • Schianto in moto a Nervi, muore ragazza di 18 anni

  • Sestri Levante: massacrato dal branco per un telefono cellulare

  • Schianto in via Siffredi: addio a Simone, seconda giovanissima vittima in due giorni

  • La 'movida' violenta di Priaruggia, residente aggredito da ragazzini ubriachi

  • Sampierdarena, ubriachi devastano un locale e minacciano di morte il proprietario

Torna su
GenovaToday è in caricamento