Poliziotti multati da agenti della locale, scoppia il caso

Sono rimasti coinvolti in due incidenti stradali di poco conto. Per questo due agenti di polizia in servizio sono stati multati dal personale della locale. Le sanzioni sono arrivate a casa dei due guidatori

Sta facendo discutere in queste ore il caso di due poliziotti, multati dalla polizia locale, uno dei quali con decurtamento dei punti sulla patente. La vicenda è stata resa nota da Roberto Traverso, segretario del sindacato Siap. «I poliziotti genovesi - dice Traverso - hanno ricevuto a casa contravvenzioni rilevate dalla polizia locale per infrazioni al codice della strada, commesse mentre inseguivano i deliquenti. Ebbene sì, non è uno scherzo».

Subito viene da domandarsi come le multe possano essere arrivate a casa dei poliziotti se erano alla guida di auto di servizio. Poi si scopre che nel primo episodio, avvenuto qualche mese, una volante ha urtato un'altra auto durante un inseguimento: sul posto sono intervenuti i vigili per i rilievi del caso e da lì avrebbero preso i dati del conducente.

Il secondo episodio, più recente, ha visto coinvolto un agente in sella a una 'moto civetta', quindi senza i colori dell'istituto. Durante il servizio ha urtato il veicolo che lo precedeva ed è stato sanzionato per il mancato rispetto della distanza di sicurezza.

«La normativa - prosegue Traverso - prevede che, tranne per i casi gravi per cui interviene il giudice, la competenza di un eventuale intervento sull'autista ricada sull'ufficio della Polizia di Stato di appartenenza. Invece il Siap è stato costretto a chiedere l'intervento del Questore di Genova di fronte a contravvenzioni rilevate dalla polizia locale e successivamente inviate al domicilio dei poliziotti, senza informare l'ufficio della Polizia di Stato di appartenenza».

L'assessore alla Sicurezza, Polizia Locale, Immigrazione e Centro Storico del Comune di Genova, Stefano Garassino, ha detto di non sapere niente delle multe.

La replica del comandante della polizia locale

«Ritengo doveroso smentire quanto asserito dal rappresentante sindacale».

«Occorre premettere che gli addetti di Polizia Locale, in particolare in occasione della rilevazione di incidenti stradali, sono tenuti per legge all’accertamento di eventuali responsabilità delle persone coinvolte nel sinistro e che, qualora dalla ricostruzione dell’incidente emerga con chiarezza il mancato rispetto di una norma sostanziale di sicurezza stradale, sono tenuti a sanzionare gli eventuali trasgressori».

«Non è peraltro riconosciuta loro la facoltà di omettere eventuali contestazioni a fronte di eventuali cause di giustificazione (compito questo in capo alla Prefettura o al Giudice di Pace)».

«Ai medesimi obblighi gli addetti di Polizia Locale, in un’ottica di assoluta imparzialità e trasparenza del proprio operato anche nel rispetto delle altre persone coinvolte, non possono sottrarsi, ancorché nell’incidente stradale rilevato sia coinvolto un veicolo utilizzato (o immatricolato) dalla Polizia di Stato o da altro Organo di Polizia».

«Quanto all’asserita decurtazione di punti sul documento di guida personale degli operatori di Polizia di Stato, questa non avviene poiché così espressamente prevede il Codice della Strada al comma 4 dell’art. 138».

«Ciò chiarito, duole sottolineare come affermazioni inappropriate e del tutto prive di fondamento, contribuiscono in maniera incomprensibile ad insinuare nell’opinione pubblica la falsa percezione di uno scollamento tra Forze di Polizia dello Stato e Polizia Locale assolutamente inesistente e sconfessata nei fatti dalla proficua collaborazione fattiva, nel reciproco rispetto dei ruoli».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Nella Città di Genova, la “cortesia istituzionale” sempre utilizzata nel relazionarsi tra diversi organi della Pubblica Amministrazione, ha sempre, sinora, consentito di superare, senza alcun inutile ed ingiustificato clamore, eventuali criticità contribuendo ad assicurare la massima efficacia ed un ottimale coordinamento nello svolgimento dei servizi istituzionali a favore della Città».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade nel fiume e batte la testa, muore nel trasporto in ospedale

  • Le Frecce Tricolori martedì a Genova: quando e da dove vederle

  • L'uomo più anziano della Liguria compie 108 anni

  • Spesa da 150 euro all'Ipercoop, ma cerca di uscire pagandone solo 10

  • Incidente in Sopraelevata, grave scooterista: traffico bloccato

  • Coronavirus, solo 17 nuovi contagi nelle ultime ore

Torna su
GenovaToday è in caricamento