Un nuovo planetario nel parco delle Mura

Domenica 27 settembre la “luna rossa” ha tenuto a battesimo la nuova struttura di Porta delle Chiappe

Domenica 27 settembre 2015 alle ore 12 è stato inaugurato, alla presenza dell'assessore all'Ambiente Italo Porcile, il nuovo Planetario realizzato all'interno del Parco delle Mura.

L'Osservatorio Astronomico del Righi è tradizionalmente legato alle eclissi totali di luna: quella verificatasi in data 9 gennaio 2001 ha accompagnato la sua riapertura al pubblico, dopo un ventennio di sostanziale abbandono; quella del 15 giugno 2011 è stata concomitante alla prima apertura dell’aula didattica/Planetario itinerante e adesso è un'altra eclissi totale di Luna a celebrare l'inaugurazione del nuovo Planetario del Parco delle Mura.

IL NUOVO PLANETARIO

Il planetario, situato in prossimità di porta delle Chiappe o porta di San Simone, una delle antiche porte di Genova poco sopra l'arrivo della funicolare Zecca – Righi e precisamente presso la via denominata passo a Porta delle Chiappe, è stato realizzato tramite fondi P.O.R. FESR 2007-2013 ASSE 4 al fine di valorizzare l'Area Protetta di Interesse Locale del Parco delle Mura.

La struttura, in via provvisoria e sperimentale, è stata affidata al Comitato Antikythera, che già gestisce le attività didattiche e scientifiche dell'Aula didattica accanto all'Osservatorio Astronomico del Righi, del quale rappresenta un funzionale e sinergico supporto operativo.

La manutenzione dell'area attorno al nuovo Planetario è stata affidata al Club Cacciatori Castellaccio, che già si occupa dell'Osservatorio Astronomico del Righi e dell'area verde denominata il "Giardino del Sole" nella quale sono state realizzate, nel corso degli anni, alcune riproduzioni di antichi strumenti per misurare l'altezza e la posizione del Sole (cerchio indù, quadranti solari, plinto di Tolomeo, meridiana equatoriale) nonché una riproduzione in scala dei pianeti del Sistema Solare.

Il nuovo Planetario del Parco delle Mura sarà utilizzato come un vero e proprio “Laboratorio delle Stelle”, dove i visitatori avranno modo di avvicinarsi alla scienza del cielo in modo pratico e divertente attraverso la sperimentazione dei fenomeni e il gioco didattico. Le tematiche che verranno sviluppate non spazieranno solo in ambito astronomico, ma avranno come protagonista principale il nostro pianeta, il suo posto nell'universo, la sua evoluzione e le sue caratteristiche, con particolare riguardo all'ambiente e alla natura che ci circonda.

Il calendario dell'osservatorio del Righi cambia ogni mese e può essere consultato sul sito osservatoriorighi.it.

Potrebbe interessarti

  • Cos'hanno in comune il Matitone e il grattacielo più alto del mondo?

  • Cannelli di zolfo: un antico rimedio naturale "made in Liguria" contro il torcicollo

  • I genovesi sono davvero tirchi? Tre barzellette per scherzare su questa "leggenda metropolitana"

  • Dialetto curioso: cos'è la "ca do diao"? E la "ca da pèsta"?

I più letti della settimana

  • Tragedia a Sampierdarena, 19enne muore cadendo nella tromba delle scale

  • Cade dalla finestra e precipita su nonna e nipote: tragedia a Castelletto

  • Schianto in A7: muore 19enne, gravissimi due amici

  • In Lungomare Canepa apre "Belin", il bar "autogrill" tutto genovese

  • Tragedia sul Monte Bianco: muore vigile del fuoco genovese, gravissimo collega

  • Spaccia in centro storico, Cassazione annulla arresto: «Vicoli hanno aiutato la polizia»

Torna su
GenovaToday è in caricamento