Ruba una felpa, poi aggredisce l'addetto alla sicurezza per scappare

Autore del gesto un 27enne, tradito dal cappuccio che spuntava dal giubbotto. A notarlo un dipendente del negozio, che lo ha tenuto d'occhio e poi ha provato a fermarlo

Tradito dal cappuccio della felpa appena rubata che spuntava dal giubbotto: notato dall'addetto alla sicurezza di un negozio, un giovane di 27 anni ha provato a scappare spintonandolo, ma è stato bloccato sino all'arrivo della polizia.

È successo nella tarda mattinata di lunedì 4 novembre in piazza Banchi, nel centro storico. Il 27enne è entrato in un negozio, ha iniziato a passare in rassegna gli scaffali e poi ha preso due felpe che si è portato nel camerino. L’atteggiamento nervoso, però, ha attirato l’attenzione dell’addetto alla sicurezza, che lo ha tenuto d’occhio e l’ha visto uscire dal camerino con una sola delle due felpe. Dal giubbotto spuntava invece un cappuccio che prima non c’era, e che ha spinto il dipendente a un controllo più approfondito.

Ormai scoperto, il giovane ha provato a scappare spintonando l’uomo, che è però riuscito a trattenerlo sino all’arrivo della polizia. All’arrivo degli agenti, il 27enne ha nuovamente provato ad aggredirlo, ma alla fine è stato bloccato e perquisito: all’interno del marsupio aveva un tronchesino utilizzato per rompere la placca antitaccheggio, ancora nel camerino.

Il giovane è stato accompagnato nelle camere di sicurezza della Questura in attesa del processo per direttissima fissato per la mattinata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due trattorie di Genova tra le migliori in Italia, secondo la classifica di "Repubblica Sapori"

  • Tragedia in via Piacenza: uccide la moglie e si getta dal balcone

  • San Martino, nuove regole per il pronto soccorso: un solo accompagnatore e con il pass

  • È febbraio ma sembra primavera: a Genova si fa il bagno in mare

  • Ladro entra in casa nella notte: 17enne difende la sorellina e lo mette in fuga

  • Camion in fiamme a Cogoleto, A10 riaperta

Torna su
GenovaToday è in caricamento